Fai da te costruzioni
Home / Fai da te / Attrezzatura / Minielettromontolit: la tagliapiastrelle elettrica compatta
minielettromontolit

Minielettromontolit: la tagliapiastrelle elettrica compatta

 

La Minielettromontolit è concepita per il taglio di piastrelle di piccole dimensioni, ma il disco diamantato associato al raffreddamento ad acqua permette di affondare con relativa facilità anche nei materiali più duri

Ci sono situazioni in cui una tagliapiastrelle manuale non è sufficiente per praticare con efficacia e precisione il taglio degli elementi necessari a portare a termine un rivestimento: è quello che succede quando si lavorano materiali lapidei di spessore o durezza maggiore rispetto a quello di una comune piastrella. La tagliapiastrelle Minielettromontolit assomiglia in tutto a una piccola sega da banco, realizzata in acciaio a tripla verniciatura e inox: in poco spazio concentra tutto ciò che occorre per garantire versatilità di utilizzo e precisione di taglio. è la compagna di lavoro ideale per piastrelle di piccole dimensioni, ma il piano garantisce un appoggio sicuro per lastre strette senza limiti in lunghezza, potendo effettuare tagli in diagonale fino a 250×250 mm. Lo spessore, invece, può arrivare a 35 mm: questa possibilità è utile se si devono adattare gli elementi autobloccanti per le pavimentazioni esterne, eventualmente completando il taglio del mattoncino capovolgendolo, se di maggior spessore, oppure le pietre da rivestimento, che presentano un lato piano, ma quello a vista di forma irregolare. è molto più efficace e sicura di una smerigliatrice, anche perché la polvere prodotta dal taglio viene abbattuta dall’acqua che raffredda il disco (fornito di serie per ceramica e grès porcellanato). 

Come funziona la tagliapiastrelle minielettromontolit

tagliapiastrelle montolit

  1. La tagliapiastrelle è equipaggiata con un disco diamantato professionale a corona continua molto sottile con il quale realizza tagli precisi e puliti sia su maioliche sia su monocotture e grès. Per evitare i surriscaldamenti, specialmente con le piastrelle più dure, e abbattere le polveri, il disco lavora a umido passando in una vaschetta da riempire d’acqua e svuotare a fine lavoro.
  2. Il piano mobile d’acciaio inox ruota su un perno e si blocca in posizione con un pomolo a vite. La macchina è attrezzata con una guida in squadra scorrevole per i tagli a 90° e con una protezione in plastica sopra il disco contro gli spruzzi d’acqua.
  3. Grazie a un accessorio specifico si possono eseguire tagli in diagonale appoggiando la piastrella al riscontro a 45°. Tenendo ferma la piastrella all’appoggio, si fa scorrere quest’ultimo lungo la sporgenza presente sulla guida in squadra fino a completare il taglio.
  4. Il piano inclinabile permette anche di ottenere in cantiere le piastrelle “jolly”, cioè con lo spigolo molato a 45°, con le quali si possono rivestire gli spigoli delle colonne senza lasciare in vista il bordo non smaltato della piastrella.
Minielettromontolit: la tagliapiastrelle elettrica compatta ultima modifica: 2015-09-16T17:15:31+00:00 da Redazione Bricoportale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *