Fai da te costruzioni
Home / Fai da te / Costruzioni fai da te / Costruzioni per animali / Come costruire un tiragraffi per gatti fai da te
tiragraffi per gatti

Come costruire un tiragraffi per gatti fai da te

 

È una cuccia, un divertente passatempo e un sostituto del divano sul quale, gli adorati gattini, si “fanno le unghie”: tutto questo è il tiragraffi per gatti

Costruire un tiragraffi per gatti fai da te è davvero utile: il gatto, anche in casa, ha sempre bisogno di muoversi e saltare, di affilarsi le unghie, di giocare a nascondino e di dormire. Perché le sue attività non si trasformino in un perenne disastro domestico occorre dargli uno spazio specifico e persuaderlo (qui sta il difficile) ad usare la sua cuccia. Vediamo dunque come costruire un simpatico tiragraffi per gatti, in modo da potergli concedere il giusto svago quotidiano.

tiragraffi per gatti disegno

 

tiragraffi per gattiCostruzione del tiragraffi per gatti fai da te

tiragraffi per gatti

 

Più o meno lunghe, massicce o tubolari, ciò che conta è che le basi delle colonne siano tagliate esattamente a squadra così  da reggere in piano la cuccia ed il belvedere.

 

 

 

 

tiragraffi per gatti

I  capi della corda, di sisal o iuta, si fissano con vite e rondella dopo aver bloccato i trefoli con nastro isolante.
La corda (meglio se umida) va fissata alle colonne con un po’ di colla ogni paio di giri.

tiragraffi per gatti

Il pannello si fissa sui quattro listelli che lo sollevano da terra con viti dall’alto di cui incassare la testa a filo piano.

tiragraffi per gatti

 Vi si incolla sopra la moquette e, capovolto il pannello, la si rifila accuratamente con un cutter.

tiragraffi per gatti

Quattro listelli larghi e piatti, con i capi bisellati a 45°, incollati ed avvitati tutto attorno alla base coprono le giunzioni fra
il pannello, i supporti e la moquette. Per evitare che si fendano vanno preforati e i fori svasati così da incassare a filo piano le teste delle viti.

tiragraffi per gatti

Per comodità di lavorazione ed estetica del risultato qui la porta è circolare, aperta con l’alternativo o con la fresatrice guidata a compasso. Diametro dell’apertura ed altezza della soglia dipendono dalle dimensioni del gatto che, di solito, la gradisce non troppo grande.

tiragraffi per gatti

Il pannello d’entrata e quello opposto sono chiusi fra le pareti e uniti, con viti dal basso, alla base della cuccia, da avvitare alle due colonne prima di applicare il rivestimento interno. Le teste delle viti, come le altre, vanno incassate a filo piano.

tiragraffi per gatti

Le due colonne Ø 80 mm del tiragraffi per gatti possono essere di legno pieno, di tubo
di PVC o di quel tubo di cartone usato come anima dei rotoli di moquette o simili.

tiragraffi per gatti

Le colonne piene del tiragraffi per gatti  si fissano direttamente con viti passanti. Quelle tubolari vanno tappate con
dischi di legno e incastrate, incollate ed avvitate in sede.

tiragraffi per gatti

 Per il rivestimento del tiragraffi per gatti utilizziamo la moquette: ha il dorso di carta, è più economica e più facile da tagliare, piegare ed incollare. L’importante è rivestire la cuccia dentro e fuori senza lasciare lembi sporgenti. I bordi vanno incollati ben stretti fra listelli e, a colla asciutta, ulteriormente affrancati con file di punti metallici.

Come costruire un tiragraffi per gatti fai da te ultima modifica: 2015-06-16T10:03:18+00:00 da Redazione Bricoportale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *