Fai da te costruzioni
Home / Fai da te / Costruzioni fai da te / Credenze e buffet / Cantinetta vino fai da te | Come costruirla
cantinetta vino fai da te

Cantinetta vino fai da te | Come costruirla

 

Ordine e pulizia, semplicità e funzionalità per una realizzazione che non è difficile, ma richiede tanta precisione

Costruire una cantinetta vino fai da te è davvero un’utile attività perché, il fine ultimo, può essere un risultato davvero bellissimo. Sistemare adeguatamente la raccolta di vini preziosi da conservare per le grandi occasioni e di quelli da consumare ogni giorno era il sogno di Paolo Padovani ed è riuscito a realizzarlo quando, nella villetta a schiera in cui ha traslocato, ha trovato una tavernetta ideale per realizzare la sua cantinetta vino fai da te . La parete di fondo, con una cassapanca in muratura rustica (ottima per dedersi a “meditare” con un buon bicchiere di vino in mano), è sembrata la collocazione giusta. Rilevate le misure della parete, steso a tavolino un accurato progetto (il disegno pubblicato è del lettore che ha proposto la sua opera con una documentazione encomiabile!), acquistato il legno di abete, la costruzione della cantinetta vino fai da te risulta fattibile anche da chi abbia un’attrezzatura essenziale: in fondo servono solo un trapano con seghe a tazza di diverso diametro, una macchina da taglio, un avvitatore e tantissimi morsetti dal braccio lungo e corto. La cantinetta a muro viene integrata (visto che il vino non basta mai!) da alcune cantinette vino acquistate che, trattate con lo stesso mordente, ben si amalgamano con l’insieme. Le etichette appese al collo di ogni bottiglia, per conoscerne immediatamente il contenuto senza doverla scomodare dal suo sonno, danno alla cantinetta vino fai da te un ulteriore tocco di ordine e completezza.

Come costruire una cantinetta vino fai da te

disegno cantinetta

sagomatura pezzi di legno

  1. Il legno necessario consiste in travetti di abete e alcune assi di mogano da tagliare a misura.
  2. Le assi vengono forate in mezzeria con seghe a tazza di diametro adeguato al collo e al fondo delle bottiglie.
  3. Con la sega a nastro si tagliano le assi
  4. Forate in mezzeria ricavando i supporti su cui appoggiare le bottiglie.
  5. Il supporto con il foro maggiore, quello per il fondo delle bottiglie, deve essere incollato con colla vinilica a un’asse intera e a un listello posto a 90° che fa da irrigidimento ed evita accidentali cadute di bottiglie (la sella posteriore ha una larghezza di soli 20 mm!).
  6. I montanti laterali hanno una struttura tipo scala a pioli su cui si fissano con viti da legno i supporti posteriori e anteriori; il montante centrale è a sbalzo per utilizzare come seduta la cassapanca in muratura su cui poggia tutta la struttura.
  7. Tutti i pezzi che compongono la cantinetta, prima di essere assemblati, vengono rifiniti con mordente e impregnante.

Montaggio passo-passo

installazione cantinetta vino

  1. La struttura è autoportante e quindi una persona sola la monta senza difficoltà partendo dal piano della cassapanca.
  2. I montanti laterali sono dotati nell’ultima traversa in alto di due bulloni che, stretti, esercitano pressione tra il piano inferiore e il soffitto bloccando il montante in sede.
  3. Prima di stringere definitivamente i bulloni si controlla la verticalità dei montanti con la livella.
  4. Si procede al fissaggio.
  5. Una tavola avvitata sul piano della cassapanca fa da cornice alla cantinetta e irrobustisce l’intera struttura.
  6. Sulle traverse dei montanti si avvitano i supporti per le bottiglie, prima quelli con il foro più grande destinato a ricevere il fondo, poi quelli con il foro più piccolo che accolgono il collo delle bottiglie; servono un avvitatore elettrico e un cricchetto quando il primo non ha spazio di manovra.
  7. La scaffalatura è completa, tutte le bottiglie sono al loro posto, mancano solo le etichette appese al loro collo. Ma si può già essere soddisfatti di un lavoro tanto preciso!

Ordine e pulizia

come è fatta una cantinetta

  1. Il montante laterale è forzato in posizione tra il piano della cassapanca e il soffitto da due bulloni che attraversano l’ultima traversa; non servono tasselli e fissaggi a muro.
  2. I supporti posteriori che reggono il fondo delle bottiglie hanno uno spessore minimo, la tavoletta aggiunta irrigidisce la struttura ed evita la caduta della bottiglia se dovesse scivolare via dal supporto sagomato.
  3. Le traverse centrali sono a sbalzo: in questo modo la cassapanca in muratura rimane accessibile come seduta. La loro estremità libera è smussata per motivi estetici.

Non hai tempo di costruire la tua cantinetta vino fai da te? Ecco qui alcuni modelli in commercio

 

Cantinetta vino fai da te | Come costruirla ultima modifica: 2015-07-27T10:46:29+00:00 da Redazione Bricoportale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *