Fai da te costruzioni
Home / Fai da te / Manutenzione e riparazione / Manutenzione lavatrice | Pulizia e riparazioni passo-passo
manutenzione lavatrice
Manutenzione lavatrice

Manutenzione lavatrice | Pulizia e riparazioni passo-passo

 

La lavatrice svolge un servizio indispensabile, ma ogni tanto ha bisogno della nostra assistenza. Vediamo quali sono tutti i passaggi per effettutare una manutenzione lavatrice perfetta

Pur essendo diventata indispensabile, la lavatrice è quasi sempre confinata in un locale secondario ed utilizzata, quindi, solo quando necessario. Eppure ci sono controlli tanto semplici quanto necessari che possono farci risparmiare l’intervento di un tecnico. Effettuare una manutenzione lavatrice periodica è di fondamentale importanza per garantire un utilizzo prolungato

Occhio al filtro e al calcare

Per effettuare una manutenzione lavatrice corretta Dobbiamo tenere sotto controllo in particolar modo i possibili danni derivanti dal calcare contenuto nell’acqua e verificare il filtro ogni qual volta si effettua il lavaggio di tappeti o altri complementi simili, soggetti a sfrangiarsi e a intasare il filtro, con difficoltà da parte della macchina a espellere l’acqua e a effettuare correttamente i lavaggi successivi.

Come pulire la lavatrice e i componenti interni

Durante il funzionamento della lavatrice o al termine dei lavaggi può capitare di notare qualche piccolo laghetto d’acqua ai piedi della macchina. L’uso di detersivi a basso costo e il calcare possono aver deteriorato le guarnizioni, oppure il vecchio tubo di scarico non riesce a svuotarsi del tutto e, essendo inserito nella macchina in un punto più basso rispetto allo scarico nel sifone, una minima parte di acqua refluisce verso la macchina ed esce da una cattiva giunzione. Senza aspettare che il danno peggiori è bene controllare gli innesti, specialmente all’uscita del tubo di scarico dalla pompa. L’azione di serraggio della molletta che lo tiene bloccato al bocchettone si esercita su una porzione ridotta di tubo e può lentamente inciderlo e provocare perdite. Si tratta di controlli facili da effettuare e la sostituzione di particolari usurati si esegue senza alcuna difficoltà.
Manutenzione lavatrice – è ora di iniziare!

Come è fatta la lavatrice?

schema lavatrice
Nel disegno sono indicati gli elementi principali della lavatrice. Non è stata raffigurata la zavorra che la stabilizza per maggiore chiarezza dei dettagli.

Abbassare la durezza dell’acqua

durezza dell'acqua

La prima regola di una manutenzione lavatrice corretta è l’abbassamento della durezza dell’acqua. La presenza di calcio e magnesio nell’acqua ne determina la durezza che si misura in gradi francesi. Più alta è la durezza dell’acqua (oltre i 25 gradi francesi) maggiore è la quantità di detersivo necessario per ottenere risultati accettabili dal punto di vista della pulizia e dell’igiene. L’acqua è “dolce” con una durezza minore di 15 gradi francesi.

  1. è possibile misurare il grado di durezza dell’acqua utilizzando particolari “strisce-test” (in vendita nelle ferramenta e nei negozi di acquari) che cambiano colore quando sono immerse nell’acqua.
  2. per correggere un’acqua troppo dura è bene installare, sulle tubature di adduzione, un addolcitore> che trattenga il calcare.

 Oblò e guarnizione

sostituire la guarnizione della lavatrice

L’inconveniente più ricorrente è la perdita d’acqua, a causa di un danno o del degrado della guarnizione anulare situata tra l’oblò e la vasca del cestello. Le vibrazioni possono causare l’allentamento delle viti dell’oblò.

  1. Staccando il labbro anteriore della guarnizione dalla carcassa si accede alla fascetta che blocca il labbro interno e si individua il bullone di serraggio. É utile un cacciavite a bussola col gambo flessibile; la testa del bullone si tiene ferma con una chiave a forchetta.
  2. La guarnizione si estrae con attenzione per evitare che si laceri. Nelle pieghe della guarnizione si possono nascondere oggettini metallici che arrugginiscono e macchiano il bucato; il deposito d’acqua con detersivo corrode la guarnizione: bisogna asciugare dopo ogni lavaggio.
  3. Per montare il soffietto nuovo si segue la procedura inversa: per favorire il corretto inserimento della guarnizione nei suoi alloggiamenti la si può lubrificare con spray al silicone o con sapone liquido.
  4. Per bloccarla in sede si stringono le estremità di un anello metallico.

La vaschetta del detersivo

vaschetta detersivo lavatrice

  1. Il detersivo in polvere viene prelevato dalla vaschetta tramite l’acqua di alimentazione e spesso forma croste che possono ostacolare il deflusso dell’acqua: si controlla e si pulisce.
  2. Si versa aceto nella vaschetta del detersivo e, per eliminare le incrostazioni di calcare formatesi nel tempo all’interno delle condutture, si esegue un ciclo completo con acqua tiepida.
  3. Estratta la vaschetta del detersivo la si lava in acqua corrente, eliminando le incrostazioni depositatesi negli angoli.

La mandata e lo scarico

scarico lavatrice

  1. l’acqua del lavaggio viene espulsa attraverso il tubo di scarico, che dev’essere allacciato all’attacco a parete ad almeno 600 mm dal pavimento. Se così non fosse, l’acqua del lavaggio defluirebbe da sola, senza bisogno della pompa e senza aver lavato la biancheria. Il calore dell’acqua e le vibrazioni possono, col tempo, danneggiare il tubo, di solito in prossimità del bocchettone di collegamento.
  2. Per sfilare il tubo usurato basta allargare con una pinza la fascetta elastica. Meglio smontare prima la pompa di scarico.
  3. Si sostituisce il tubo di scarico di gomma rigida con un modello flessibile: offre una durata superiore ed è più maneggevole.
  4. La guarnizione di gomma dura del tubo di mandata, se usurata, provoca perdite.
  5. Infine occorre stringere le fascette sui tubi di mandata e scarico.

Scopri com’è strutturato l‘impianto di scarico abitativo

La cinghia della lavatrice

cinghia lavatrice

La cinghia trasmette la rotazione del motore al cestello, attraverso la puleggia. È fatta di gomma telata, a sezione trapezoidale; per sostituirla si devono individuare i numeri di codice che ne definiscono le caratteristiche, stampati sul lato esterno della cinghia stessa.  Si allenta il dado che permette di mettere in tensione la cinghia e, dopo aver montato quella nuova, la si riporta in tensione spingendo il motore verso il basso, controllando che non sia troppo tesa o troppo lasca.

Lavatrice che puzza – Controlliamo i filtri

controllo filtri lavatrice

Il compito del filtro è di trattenere tutti i residui solidi che possono essere mescolati all’acqua di scarico. Infatti, se il filtro è sporco o intasato può causare perdite d’acqua o, peggio, la rottura della pompa di scarico o puzze indesiderate. Il filtro si trova nella parte frontale della lavatrice, in basso. Lo si smonta svitandolo ed estraendolo dalla sua sede.

  1. Ogni dieci-venti lavaggi si estrae il filtro per rimuovere incrostazioni, sabbia, pelucchi, ecc. Bisogna controllare anche che nella sede del filtro non si siano fermati corpi estranei, come monete, bottoni, ecc. La loro presenza potrebbe impedire il regolare deflusso dell’acqua verso la pompa, sforzandola e danneggiandola.
  2. La pulizia della reticella si fa immergendola in una bacinella d’acqua, rimuovendo i residui solidi con un pennellino o una spazzola morbida e sciacquando abbondantemente.
  3. Un secondo filtrino è posto in genere all’altra estremità del tubo di adduzione dell’acqua che si innesta nella lavatrice.
Manutenzione lavatrice | Pulizia e riparazioni passo-passo ultima modifica: 2016-06-26T10:39:37+00:00 da Redazione Bricoportale

11 commenti

  1. Buongiorno, la spiegazione è fatta veramente bene ma, volevo chiedere se capita una vota tolto il filtro e, pulito, rimettendolo su la guarnizione non tiene più come possiamo ovviare a tale problema senza dover prendere un altro filtro?

     
    • Buongiorno Bruno,

      Se la guarnizione del filtro lavatrice non tiene più ci sono poche alternative. E’ sicuramente consigliabile acquistare un filtro nuovo per il modello in uso. Si trovano a basso prezzo anche online.

      Cordiali saluti

       
  2. Salve cosa faccio quando non prende più l’ammorbidente praticamente la sua vaschetta si riempe di avqua e rimane in stagno

     
    • Buongiorno Michela,

      Il problema dell’ammorbidente non prelevato dalla lavatrice può dipendere dal fatto che il cassetto del detersivo risulta intasato.

      Puoi provare a procedere così:

      – estrai completamente il cassetto del detesivo
      – asporta la griglia dell scomparto in cui va l’ammorbidente
      – Pulisci tutto in acqua tiepida e sapone.
      – Verifica che il piccolo foro presente nello scomparto ammorbidente non sia ostruito (se lo è viene impedito l’effetto sifone).

      Se dopo questi interventi la lavatrice continua a non prelevare l’ammorbidente allora il problema potrebbe essere l’elettrovalvola che non funziona correttamente e va sostituita.

       
  3. Buongiorno, ho il tubo di scarico della lvb rotto in prossimità dell’attacco a muro.
    È possibile sostituire solo l’ultima parte del raccordo ?

     
  4. Salve, ho una whirpool da 1 anno, fscr80421. Ho spesso il problema che dalla vascetta detersivo esce un po di acqua che poi mi trovo sul pavimento. Il tutto accade verso la fine del lavaggio.
    La vascetta è alimentata a mezzo due elettrovalvole.
    Domanda: può essere che il progetto (due valvole per svuotare detersivo o ammorbidente o prelavaggio) sia al limite del buon funzionamento e che i flussi acqua debbano dipendere da una precisa pressione acqua della mia abitazione (che ignoro come atmosfere) in entrata?

    Come potrei controllare il tutto?
    Do tensione alla elettrovalvole e vedo che entrambe sparino la stessa quantità di acqua?

    Non lo so, oppure un tubo spara forte l’acqua e questa esce dalla parte sopra con i buchi, troppo forte e quindi esce e va sul pavimento.

    Ma, possibile che si debbano avere questi inconvenienti?

    La vecchia lavatrice aveva un meccanismo a leva ed ha funzionato benissimo per 8 anni!!!!!!

    Prove fatte:
    pulito tutto per bene smontando il piccolo sifone della vasca ammorbidente
    controllato la vascetta sopra con i buchi che paiono tutti a posto
    abbassato la pressione acqua aprendo il rubinetto a poco meno che metà (e vedevo così meno acqua che affluiva)

    Boh?

    E se faccio uscire un tecnico il tecnico cosa fa? Oltre a prendermi 40 euro per l’uscita?

    grazie a chi mi darà delle piccole dritte.

    saluti

     
  5. Posso inviare delle foto della vascetta se lo desiderate.

    Grazie per il momento.

    saluti

     
  6. salve ho un problema ho una lavatrice marca ignis ..sempre va il lavaggio a la fine e scaricare il acqua esce la spia rossa pulizia filtro lo ho pulito bene.. al giorno dopo sempre la stessa cosa . cosa se deve.. grazie

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *