Fai da te costruzioni
Home / Fai da te / Costruzioni fai da te / Costruire armadi / Antine in legno con modanature
antine in legno, ante, ante cucina, ante armadio a muro, ante in legno

Antine in legno con modanature

 

Trasformazione di antine in legno con l’applicazione di cornici e rombi con bordi sagomati mediante fresatrice, per adeguare stilisticamente due armadietti componibili Ikea agli altri mobili presenti nell’ambiente.

Il perché del lavoro (numeri riferiti a foto di scena):

  1. La nicchia nella parete è di misura per la collocazione di due armadietti Ikea appaiati, ma lo stile, del tutto lineare, non trova alcuna corrispondenza con i mobili circostanti, caratterizzati da antine in legno con cornici e rombi centrali, dai bordi modanati.
  2. La necessità è quella di modificare le antine in legno degli armadietti, replicando esattamente lo stile della credenza per poi tinteggiarle del medesimo colore.

Tanto più un mobile o un complemento d’arredo è lineare nelle forme, liscio nelle superfici e sobrio nelle finiture, tanto più si presterà a manipolazioni stilistiche. Per questo i mobili componibili sono frequente oggetto di personalizzazioni dettate dalla semplice pulsione creativa oppure, come in questo caso, necessarie per attrezzare una voluminosa nicchia nella parete con due armadietti economici, nobilitandone l’aspetto almeno nel loro unico lato visibile.
L’idea è quella di riprendere le fattezze stilistiche degli altri mobili presenti nella stanza, caratterizzati da piani e ante con bordi sagomati e rilievi romboidali disposti centralmente su ogni superficie verticale; ovviamente anche la tinta va uguagliata applicando il medesimo smalto all’acqua con finitura opaca.
Dato che le antine del mobile Ikea sono di legno truciolare nobilitato con un foglio melamminico, la fresatura del contorno non dà buoni risultati; di conseguenza sono stati modanati dei listelli per applicarli sui bordi, come una sorta di cornice. La stessa modanatura va fatta anche sul bordo dei quattro pannelli romboidali da fissare poi nelle zone centrali dei due sportelli.

Antine in legno – Listello sagomato di bordatura

antine in legno, ante, ante cucina, ante armadio a muro,  ante in legno

  1. I listelli di abete vanno sagomati con una fresatrice applicata sotto un banchetto. Per semplificare al massimo l’operazione si può montare una fresa con cuscinetto in testa: in questo modo non è neppure necessario regolare le guide laterali, perché ci pensa il cuscinetto a mantenere costante la profondità d’azione dei taglienti e il bordo resta perfettamente regolare.
  2. Fresati i due lati di ogni listello si prendono le misure per realizzare le cornici sul contorno delle antine. Presentando il listello modanato direttamente su ognuno dei quattro lati dell’anta, si fa un unico segno sul suo bordo esterno.
  3. La realizzazione di questa cornice richiede la giunzione in angolo con tagli a 45° che si effettuano con la troncatrice per legno. I listelli vanno tagliati sempre con la faccia buona di sopra, pertanto bisogna spostare continuamente l’inclinazione della lama da +45° a -45°.
  4. I segmenti di cornice tagliati vanno montati in bianco per verificare la perfetta coincidenza dei pezzi fra loro e la corrispondenza lungo tutto il bordo dell’antina.
  5. Conviene metterli in posizione e bloccarli provvisoriamente con pinze a molla: se tutto va bene, uno per volta, si tolgono per applicare sulla faccia di contatto la colla vinilica, che va ben distribuita con un pennello.
  6. Rimettendo in posizione il pezzo dopo la stesura dell’adesivo, mandandolo a fare scontro contro i segmenti che proseguono lungo i lati limitrofi, si applicano pinze più performanti o anche strettoi, in modo che il pezzo non rischi di muoversi inavvertitamente e soprattutto sia ben pressato.

Antine in legno – Fresare e posizionare i rombi

antine in legno, ante, ante cucina, ante armadio a muro,  ante in legno

  1. I rombi si ricavano tutti da un unico pannello di abete tagliandoli con una sega circolare da banco. Solo successivamente il bordo di ogni rombo va modanato con la stessa fresa usata per i listelli cornice.
  2. Prima della collocazione dei rombi sull’antina è necessario determinarne con cura la posizione tracciando una linea longitudinale centrale e poi prendendo identiche distanze dalle due estremità.
  3. Anche i rombi richiedono l’applicazione di colla vinilica, ben distribuita con il pennello su tutta la superficie di contatto.
  4. Con i segni tracciati precedentemente, il posizionamento è semplice e sicuro, anche grazie alla forma stessa del rombo le cui estremità devono inevitabilmente ricadere sulla linea di mezzeria.
  5. Le parti aggiunte devono essere messe in pressione a dovere e così bisogna lasciarle sino all’avvenuta essiccazione dell’adesivo. Per far agire gli strettoi nel modo corretto, è necessario aggiungere una tavoletta di spessoramento sul rombo, in modo che lo spesso travetto messo in trazione con due strettoi sviluppi solo su questo elemento la sua forza. La tavoletta va orientata longitudinalmente sul rombo per distribuire la pressione sulla maggiore estensione della figura.

Antine in legno – stucco e pittura, manopole e cerniere

antine in legno, ante, ante cucina, ante armadio a muro,  ante in legno

  1. Approfittando della successiva finitura coprente, si assicurano le parti incollate con una fitta serie di chiodi di profondità calibrata allo spessore, sparati con la pistola pneumatica alimentata da compressore.
  2. Seppure appena percettibili, la pistola sparachiodi lascia dei lievi segni sulla superficie dei listelli e dei rombi. Questi piccoli avvallamenti vanno eliminati spalmandoci sopra e tirando con una spatola una piccola quantità di stucco.
  3. Una volta essiccato, passando un tampone con carta vetrata fine, si rimuove lo stucco in eccesso. La superficie deve rimanere liscia al tatto e non si deve sentire nessuna differenza fra le zone stuccate e quelle no.
  4. Una mano di primer, distribuito non solo sulle parti aggiunte in legno di abete, ma anche su quelle plastificate, più le due successive mani di smalto colorato, portano le antine a essere del tutto assimilabili a quelle degli altri mobili presenti.
  5. Le maniglie originali sono state rimosse dalle antine in legno e i fori stuccati. Si misura con il calibro il diametro della vite di fissaggio dei nuovi pomoli, acquistati nello stesso stile degli altri presenti nell’ambiente.
  6. Il foro si effettua con una punta più larga di mezzo millimetro in modo che la vite passi senza forzare. Per evitare che la punta in uscita rovini la superficie interna, bisogna appoggiare l’antina su uno scarto di legno messo proprio sotto il punto del foro.
  7. Gli ultimi passaggi sono l’applicazione delle cerniere originali e il montaggio delle antine sui due armadietti, con le solite regolazioni da fare per allinearle.

 

 

  

 

Antine in legno con modanature ultima modifica: 2014-05-26T16:18:53+00:00 da Redazione Bricoportale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *