Fai da te costruzioni
Home / Fai da te / Tecniche / Fai da te Legno / Catena di legno fai da te | Tutti i passaggi illustrati
catena di legno

Catena di legno fai da te | Tutti i passaggi illustrati

 

La catena di legno fai da te e il lucchetto sono soprattutto lavoro di intaglio e levigatura; il legno deve essere ben stagionato e le lame continuamente affilate. Lo sbozzo del listello e, in parte, gli anelli possono ottenersi con anche con mazzuolo e scalpello e archetto da traforo

Realizzare una catena di legno non è semplice: maestri di quest’arte sono sempre stati i Giapponesi e i Cinesi  che, in avorio, riuscivano a costruire una sfera che ne conteneva un’altra che ne conteneva un’altra che ne conteneva un’altra che ne conteneva un’altra (qui un esempio). Non sappiamo quanto tempo ci mettessero, ma certo assai di più di quanto ne abbia impiegato il nostro lettore Paolo Pistecchia a realizzare questa catena di legno fai da te. È ricavata da un listello d’abete 30x30x300 mm, arricchita da un “lucchetto” a gabbia che trattiene una sfera, lavoro meno difficile di quanto possa sembrare, ma di grande effetto e che dimostra l’abilità del realizzatore. L’abete, in effetti, non è il legno ideale per realizzare una catena di legno in quanto è a fibra lunga e vena larga. Più adatti sono il cirmolo, il tiglio, lo jelutong e, soprattutto, il bosso che però si mangia rapidamente il filo del coltello per cui si passa più tempo ad affilare che a tagliare. Per realizzare una catena di legno sono necessari pochi ed economici attrezzi, quasi tutti manuali, ma soprattutto occorre avere calma, pazienza e mano ferma nel praticare i tagli. Un attimo di stanchezza, un taglio troppo deciso, possono compromettere in meno di un secondo tre o quattro ore di lavoro. 

Catena di legno fai da te, un lento lavoro di intaglio

catena con legno

come costruire una catena di legno

intagliare il legno

  1. Come costruire una catena di legno? Il lavoro richiede un’esatta marcatura sul grezzo dei tagli di separazione fra le maglie, a coppie sfalsate tra le facce adiacenti. La profondità dei tagli determina lo spessore degli anelli. Per creare la catena si lavora prima con la sega, per sbozzare le maglie, poi con coltello o scalpello per dargli la sezione a croce (marcata dai tagli trasversali). La sega da traforo crea i tagli ad H che danno i lati maggiori della maglia e cominciano a suddividere la catena. Ancora il traforo o un coltello completano la separazione delle maglie. Raspa, lime e carta vetrata, arrotondano e levigano le singole maglie. Il minitrapano permette di aprire i fori per la lama del traforo e facilita le operazioni di levigatura.
  2. Incise le facce del listello alla profondità voluta (viene bene con la sega per cornici), si eliminano i quattro spigoli per tutta la lunghezza della catena, lasciandoli integri sul lucchetto, dando al grezzo una sezione a croce greca. Con una punta sottile si aprono i fori passanti che determinano lo spessore della maglia e si collegano a coppie con tagli di seghetto o di coltello lungo la fibra. Un taglio trasversale che unisce i primi due comincia a separare gli anelli. Adesso comincia il lavoro più difficile: tagliare contro fibra i diaframmi che ancora uniscono fra di loro le singole maglie. Sono tutti tagli ciechi da fare con un affilatissimo coltello a lama stretta, un pezzettino per volta, con precisione e senza fretta, incidendo a V fino a separare le maglie.
  3. Sciolta la catena di legno, se ne comincia la levigatura, prima con la raspa e poi con carte abrasive di grana crescente, fino a dare alle maglie la prevista sezione circolare.

A. Il disegno evidenzia in sintesi le fasi di scultura della catena.

B. Il disegno evidenzia in sintesi le fasi di scultura del lucchetto.

Guarda il video della catena di legno record del mondo

Catena di legno fai da te | Tutti i passaggi illustrati ultima modifica: 2013-12-29T15:36:49+00:00 da Redazione Bricoportale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *