Fai da te costruzioni
Home / Fai da te / Tecniche / Fai da te Legno / Mobili decapati passo-passo
mobili decapati

Mobili decapati passo-passo

 

Oggetti e mobili decapati:  poche operazioni per esaltare il calore e la creatività proprie del legno.

decapageFino a non molti anni fa, per far risaltare le venature del legno, si usava trattare la superficie con la “biacca” (da sempre tradizionalmente bianca). Oggi, per ottenere dei mobili decapati, possiamo trattare qualsiasi oggetto con una tecnica particolare definita “decapé o décapage”. Il procedimento prevede quattro passaggi che consistono in una importantissima fase preparatoria dell’oggetto da trattare in modo da rendere lievemente scabre e incavate le venature più evidenti del legno affinché assorbano decisamente la prima colorazione che deve trasparire anche dopo le successive colorazioni. L’applicazione di una tinta colorata che imbeve le venature, di una mano di cera colorata e di una finitura con cera incolore (da eseguire con un panno morbido) completano questo lavoro che non è certo difficile, ma va eseguito con attenzione e nei tempi giusti per ottenere l’effetto desiderato. Andiamo alla scoperta dei mobili decapati.

prodotti per decapare
Due prodotti per  ottenere mobili decapati. La tinta colorata (da scegliere nelle tonalità preferite) e la cera per la finitura. Possiamo scegliere anche le cere dorate e argentate.

 

La tecnica nei mobili decapati

decapare un mobile

  1. Per ottenere mobili decapati portiamo in evidenza le venature del legno con alcuni passaggi di spazzola con setole morbide di ottone.

  2. Applichiamo la tinta colorata con uno straccio di cotone eseguendo una sola passata.

  3. Dopo aver fatto asciugare la tinta stendiamo la cera colorata effettuando piccoli movimenti circolari per farla penetrare meglio nel legno. 

  4. Dopo 10 minuti eliminiamo l’eccesso di cera colorata stendendo (con un panno morbido) la cera incolore per ottenere l’effetto satinato.

Decapare un mobile

decapè

Se possediamo un vecchio mobiletto inutilizzato (o che semplicemente ci appare spento e monotono), possiamo restituirgli nuovo vigore trattandolo con la tecnica decapé. Otterremo non solo un nuovo pezzo di arredo, ma potremo collocarlo in qualsiasi ambiente della casa perché farà sicuramente bella figura. L’importante è che il mobile sia in buone condizioni (eventualmente eseguiamo qualche trattamento di piccolo restauro prima di intervenire).

  1. Tingiamo il legno  con una tinta specifica (facoltativo)  usando un panno morbido ed evitando di applicare troppe passate.
  2. Stendiamo con un tampone la cera colorata (in questo caso bianca). Una sola passata è più che sufficiente. Lasciamo asciugare bene per almeno 5-10 minuti.

  3. Eliminiamo l’eccesso di cera bianca e, sempre col tampone, stendiamo della cera incolore, in pasta o liquida. 

Colori e tonalità particolari per i mobili decapati

tinte per decapare
Eseguendo le tecniche descritte nelle pagine precedenti si può avere l’esigenza di ottenere colori e tonalità particolari. A questo scopo utilizziamo i pigmenti in polvere che vanno aggiunti miscelati alle varie tinte (specifiche per la tecnica che si sta eseguendo) fino all’ottenimento dell’esatto colore desiderato.
Maggiori informazioni sui prodotti specifici a questo link
Mobili decapati passo-passo ultima modifica: 2015-06-22T11:08:56+00:00 da

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *