Fai da te costruzioni
Home / Ristrutturare casa / Lavori in casa / Elettricità / Impianto elettrico fai da te | Video guida illustrata
impianto elettrico fai da te

Impianto elettrico fai da te | Video guida illustrata

 

Caratteristiche salienti e utili indicazioni per la progettazione di un impianto elettrico fai da te

Progettare un impianto elettrico, ovviamente, non è operazione alla portata di tutti: occorrono competenze elettriche, normative e una certa manualità. Cerchiamo di capire, però, quali sono le basi fondamentali per progettare un impianto elettrico in funzione dell’abitazione in cui viviamo. La pianta del nostro appartamento determina la distribuzione delle linee elettriche e anche la posizione più opportuna del quadro elettrico da cui queste si dipartono.

In un appartamento a pianta centrale la posizione più adatta del quadro è in un locale di disimpegno al centro, con linee che si distribuiscono a raggiera; abbiamo così tante dorsali con cavi di sezione maggiore. In ogni stanza c’è una cassetta di derivazione e da questa si dipartono  le linee di sezione minore che arrivano alle prese o ai punti luce. Se l’appartamento ha uno sviluppo longitudinale, la linea dorsale principale corre lungo il corridoio; il quadro può essere situato all’inizio o al centro di questo.

Schema di un impianto elettrico

schema impianto elettrico

impianto elettrico con punti luce
schema impianto elettrico per il circuito di alimentazione dell’impianto di illuminazione.
impianto per prese elettriche
schema generico del circuito di alimentazione delle prese di un’abitazione.

Simbologia elettrica

simbologia elettrica

sviluppo di un impianto

Piano generale: lo sviluppo dell’impianto di un appartamento va stilato con precisione.

  1. Utilizziamo la specifica simbologia che individua la posizione di prese, comandi, punti luce, e altri elementi.
  2. Piantina dell’appartamento tipo preso in considerazione nell’esempio illustrato.

La corretta sezione dei cavi

sezione cavi elettrici

L’energia elettrica, con correnti abbastanza elevate, fa funzionare gli elettrodomestici più potenti, come ferro da stiro, lavatrice, aspirapolvere ecc. Il circuito di alimentazione è costituito da cavi di almeno 2,5 mm2. Le prese devono essere da 16 A. Se la presa alimenta piccoli elettrodomestici, punti luce e altri apparecchi con assorbimento relativamente basso, può essere da 10 A e alimentata con cavi della sezione di 1,5 mm2. Per approfondire il discorso circa la giusta sezione dei cavi elettrici consigliamo la lettura dell’articolo relativo al corretto dimensionamento cavi  elettrici

Impianto elettrico per la scala

impianto elettrico scala

Nei locali in cui vi è la presenza di una scala è necessario predisporre un impianto di deviazione per comandare un punto luce da due punti anche distanti tra loro, collocati per esempio alla base e alla sommità della scala.

Per rimanere aggiornati in tema di normative elettriche visita il sito del Comitato Elettrotecnico Italiano (CEI)

Video impianto elettrico fai da te

Impianto elettrico fai da te | Video guida illustrata ultima modifica: 2017-04-09T11:25:22+00:00 da Redazione Bricoportale

5 commenti

  1. Ciao ,

    a correzione commento precedente, chiedevo info in merito alla certificazione,a chi mi devo rivolgere e a quali costi?

    Grazie

     
    • Redazione Bricoportale

      Buongiorno Giuseppe,

      un impianto elettrico dev’essere dichiarato conforme da soggetti abilitati iscritti all’apposito Albo (elettricisti professionali, installatori, ecc). E’ necessario contattare una figura di questo tipo per ottenere la “Dichiarazione di Conformità” in base al D.M. 37/2008. Sui prezzi non sapremmo davvero darle indicazioni, in quanto suscettibili a troppe variabili, in primis all’ampiezza e all’articolazione dello stesso impianto elettrico.

       
  2. Ottima guida sulla realizzazione dell’impianto elettrico e ottima spiegazione riguardante le diverse simbologie dei componenti elettrici.

    Uno schema di posizionamento da consultare per il posizionamento dei vari punti luminosi, prese ed interruttori con relative scatole di derivazione, oltre alla sezione riguardante la scelta dei cavi elettrici per una corretta distribuzione dei carichi.

    Una guida molto interessante complimenti.

    Fabrizio.

     
  3. Sto completando l’impianto elettrico nel mio bagno che ho fatto ristrutturare in stile moderno, inizialmente ero indeciso su come predisporre l’impianto elettrico, in quanto pensavo di realizzarlo io per risparmiare sulle spese, ma poi ho optato per farmelo realizzare viste anche le mie basse competenze.

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *