Fai da te costruzioni
Home / Ristrutturare casa / Lavori in casa / Muratura / Crepa nel muro | Guida alla riparazione perfetta
crepa nel muro
crepa nel muro

Crepa nel muro | Guida alla riparazione perfetta

 

Le giuste operazioni per stuccare in maniera precisa

Stuccare una crepa nel muro è un’operazione che occasionalmente si rende necessaria prima di effettuare una tinteggiatura: può trattarsi semplicemente di una screpolatura della finitura superficiale o di una fessura più larga e profonda provocata da un assestamento del muro dovuta a un’infiltrazione o a un repentino ritiro della malta.

Nel primo caso basta verificare che intorno alla crepa nel muro la finitura non si presenti sollevata e prossima al distacco, nel qual caso va asportata con una spatola fino a trovare una zona limitrofa aderente; nel secondo caso bisogna effettuare un vero e proprio riempimento, ricucendo la fessura con stucco ben pressato.

Lo stucco da utilizzare in questi casi deve avere buona elasticità e un tempo di asciugatura non troppo rapido: se così fosse, il ritiro durante l’essiccazione potrebbe dar luogo a microcrepe superficiali che vanificano lo sforzo fatto per rimediare al danno.

Crepa nel muro, cosa è utile sapere

Se la parete non ha una finitura perfettamente liscia, bisogna utilizzare un prodotto per stuccare con una granulometria grossolana da diluire in acqua: con quelli a pasta fine la stuccatura rimarrebbe evidente.

Stuccare – la fasi

stuccatura muro

  1. Affinché lo stucco faccia buona presa conviene approfondire ed allargare superficialmente le fessure, eliminando le parti friabili e la polvere prodotte.
  2. Si preleva un poco di pasta con la spatola flessibile e si applica sulla crepa rasando per bene. Più strati sottili aderiscono meglio senza ritiri o dilatazioni.
  3. La superficie perfettamente essiccata va lisciata manualmente con carta vetrata a grana fine avvolta su un tampone di spugna, legno o gomma dura.
  4. Se siamo di fronte a una crepa nel muro che interessa la muratura in profondità, utilizziamo uno scalpello a lama più larga per avere una più ampia in superficie di apertura e penetrare fino allo strato di mattoni sottostante.
  5. Dopo aver bagnato la superficie applichiamo un primo strato di malta antiritiro e su questa stendiamo una striscia di rete di fibra di vetro che funge da armatura, dato il materiale occorrente: un’altra passata di malta rifinisce la superficie.
  6. Non rimane che effettuare la rasatura della superficie ed eliminare lo spolvero con un panno umido. Per migliorare l’adesione della finitura, possiamo applicare prima una mano di fissativo su tutta la zona

Come riparare perfettamente una crepa nel muro

raschietto da muro
Con un raschietto triangolare si allargano i bordi della fessura, rimuovendo tutte le parti non aderenti; la polvere si asporta con un pennello o con l’aspirapolvere.
stucco in polvere
Lo stucco in polvere si miscela con acqua fino ad ottenere un impasto fluido e spalmabile; in commercio esistono malte già pronte, ricche di resina ed elastiche.
Se la fessura è molto stretta bisogna prima inumidirla in profondità, poi stendere lo stucco molto fluido facendolo penetrare a pressione con un dito.
Quando la prima passata è asciutta si rifinisce carteggiando le asperità e poi lisciando la riparazione appena fatta con la spatola a lama larga.
Per fessure vive serve l’apposito nastro, steso su una prima passata di stucco. I nastri più efficaci sono quelli autoadesivi a rete, del tipo usato sulle pareti di cartongesso.
La banda di tessuto deve essere annegata nello stucco e non deve sporgere dal filo della parete; bisogna eseguire il lavoro in più fasi, per approssimazioni successive.
Crepa nel muro | Guida alla riparazione perfetta ultima modifica: 2017-09-15T08:56:07+00:00 da Redazione Bricoportale

1 commento

  1. Buon prodotto, me ne hanno parlato bene.

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *