Esperto fai da te risponde

Guasto al bollitore ad accumulo

0
 

Circa un mese fa c’è stato un guasto al bollitore ad accumulo, cioè si è forato il tubichino (la serpentina) dove passa l’acqua con l’antigelo e quest’ultimo è passato nell’acqua sanitaria.
La mia domanda è: “è possibile che anche se è scaduta la garanzia (dopo circa 10 anni dall’acquisto) un utensile di questo tipo possa essere rischioso per la salute (rischio cecità con ingestione di glicole) o addirittura causare la morte?
Secondo voi è mio diritto/dovere di portare a conoscenza le autorità competenti di questi grossi rischi? E quali sono le autorità competenti in materia?
Per la cronaca a noi non è successo niente perché mia moglie ha capito subito dall’odore che qualcosa non andava, di conseguenza non abbiamo usato quell’acqua fino a che il boiler non è stato sostituito (esso serve per scambiare la produzione di H2O calda da parte di: termocamino, pannello solare, caldaia a gasolio con quella sanitaria.
Gentilmente ringrazio
Leo

La questione è piuttosto delicata: il nostro consiglio è di sottoporre il problema ad una delle associazioni a tutela dei consumatori (ad esempio, Altroconsumo è molto attiva) che le sapranno fornire indicazioni su come muoversi, prima ancora di contattare l’azienda e/o chi ha installato gli impianti.
Dopo un tempo così lungo è facile che questi ultimi sollevino perplessità circa il corretto utilizzo o una manutenzione insufficiente che possono aver concorso alla comparsa del danno.
Esporre la cosa ad autorità in forma privata, fatto salvo che occorre determinare le cause del problema, non è mai conveniente.

Vedi anche

Commenti

Comments are closed.