Attrezzi fai da te

Carriola – Tipologie e utilizzo

3
carriola, carriola da giardino, carriole da giardino, ruota carriola, ruote carriola, ruote per carriole,
 

Le interessanti peculirità del mezzo da movimentazione per eccellenza

La carriola classica è costituita da una vasca di lamiera della capacità di 80-100 litri, un telaio di tubo e piattina di ferro e una ruota simile a quella degli scooter, anche se esistono modelli con vasca di materiale plastico montata su telaio ultraleggero, funzionali solo per carichi limitati. La carriola è il mezzo di movimentazione a spingere per eccellenza, ha un ottimo equilibrio di peso e volume trasportabili (corrispondente a 250 kg di malta), grazie all’agilità dell’unica ruota che facilita nei cambi di direzione e nello svuotamento laterale, quasi sempre protetta da un paraurti a U che fa anche da punto di appoggio per il ribaltamento frontale di carichi pesanti.

È utile sapere che

carriola, carriola da giardino, carriole da giardino, ruota carriola, ruote carriola, ruote per carriole,

Esistono anche modelli a due ruote assiali, in posizione arretrata rispetto alla vasca per facilitarne lo svuotamento. Forniscono una migliore ripartizione del carico, il rischio di affondamento nei terreni poco consistenti si riduce, ma sono meno agili di quelle monoruota e richiedono uno spazio percorribil a terra molto ampio (mentre i muratori sono abituati a guidarle sulla larghezza di una tavola da ponte). La vasca priva di angoli aiuta molto quando si devono miscelare materiali edili solidi e liquidi o amalgamare terra
e concime, oltre a limitare la possibilità di incrostazioni. Per una perfetta efficienza occorre controllare periodicamente la pressione della ruota e lubrificarne i perni con grasso spray.

 Caratteristiche

carriola, carriola da giardino, carriole da giardino, ruota carriola, ruote carriola, ruote per carriole,

  1. Anche su terreni sconnessi e con carichi consistenti si guida agevolmente, occorre una buona dose di equilibrio muscolare, anche per frenare il movimento nei tratti in pendenza.
  2. Il telaio principale è costituito solitamente da un pezzo unico che va da una stanga all’altra, incorpora il paraurti e, talvolta, anche gli appoggi posteriori. La vasca è fissata ai traversi e alle forcelle.

Per lavori di muratura

carriola, carriola da giardino, carriole da giardino, ruota carriola, ruote carriola, ruote per carriole,

è il mezzo più funzionale per portare sul posto la malta miscelata da una betoniera. I modelli da cantiere sono sollevabili tramite un argano grazie a due forcelle imperniate alla vasca che permettono di ruotare le stanghe e bloccarle in verticale.

Per carichi ingombranti

carriola, carriola da giardino, carriole da giardino, ruota carriola, ruote carriola, ruote per carriole,

Per quando dobbiamo trasportare carichi voluminosi, ma leggeri, possiamo costruire un rialzo da sovrapporre alla vasca e aumentarne la capienza anche di 5 volte. Possiamo utilizzarlo per la raccolta dell’erba falciata o delle foglie in autunno e ridurre il numero di viaggi necessari allo svuotamento. Bastano quattro sponde di rete e tubo d’alluminio ancorate al bordo della vasca. Evitiamo carichi troppo pesanti per non rischiare il ribaltamento. Avvolgiamo la rete intorno alla struttura (che ha il fondo aperto). Per ancorarla alla carriola occorrono ganci curvi da fissare alla cornice con rivetti o tramite saldatura. Fissiamo la rete al telaio per mezzo di alcune fascette di plastica ben strette intorno ai tubolari metallici.

Vedi anche

3 Commenti

  1. […] impastare la malta nella vasca della carriola dobbiamo rovesciarvi la quantità di sabbia necessaria, formare un cratere centrale e introdurvi la […]

     
  2. […] impastare la malta nella vasca della carriola dobbiamo rovesciarvi la quantità di sabbia necessaria, formare un cratere centrale e introdurvi la […]

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *