Attrezzi fai da teDecorare le pareti

Il nastro per mascherature

0
 

In comodi rotoli si stende e si rimuove con facilità

Protegge porte, finestre, interruttori e prese dalla pittura che vogliamo stendere sulle pareti: è di carta, in comodi rotoli, si stende e si rimuove con facilità.
Come in tutti i lavori di bricolage, anche in quelli semplici come la pittura a pennello o rullo delle pareti di casa, non vanno dimenticate alcune indicazioni che ci permettono di ottenere il migliore risultato finale spesso risparmiando tempo.
Magari vorremmo fidarci della nostra mano ferma e pensare che sapremo passare con pennello o rullo vicino agli ostacoli senza sporcarli; se siamo tentati di saltare la fase di protezione convinciamoci che è un errore.
Meglio dotarci di teli di nylon o di carta di giornale e procedere con pazienza a coprire cornici di porte e finestre, interruttori elettrici, applique e altri oggetti fissi su pareti e soffitto: il nastro per mascheratura è ideale per fissare queste coperture, ma molto spesso basta da solo a definire i contorni di una presa o di un battiscopa.
Alla fine basta rimuoverlo e il lavoro è finito al meglio senza dover pulire macchie o sbavature.

PARTICOLARI IMPORTANTI

  1. Il nastro per mascheratura deve aderire perfettamente alla muratura, ma al tempo stesso non deve intaccarla quando viene rimosso: Metylan Pittura Perfetta è ideale in casi come questo. La porta va protetta con il telo lasciando scoperti i cardini, da colorare come il muro in quanto visivamente sovrapposti ad esso.
  2. Per un buon risultato è bene stendere due mani di smalto, mescolando ogni tanto il prodotto per mantenerlo omogeneo. 
  3. Non si arriva allo spigolo con il colore, bensì ci si tiene circa 1 cm all’interno; per lo zoccolo si colora soltanto la parte perpendicolare al pavimento, lasciando intatto lo spessore superiore.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *