Attrezzi fai da te

Levigatrice orbitale Bosch | Modello PSS 250 AE

0
 

La levigatrice orbitale Bosch PSS 250 AE è una macchina funzionale e versatile: regolazione delle oscillazioni, ottime impugnature, sistema di aspirazione e due possibilità di attacco per la carta abrasiva

La levigatrice orbitale Bosch PSS 250 AE è la soluzione ideale per una levigatura fine e un rapido avanzamento della lavorazione; il motore, con una potenza di assorbimento di 250 watt, porta la macchina a un numero di oscillazioni regolabile da 14.000 a 24.000 al minuto, mentre la piastra di levigatura misura 92×182 mm.

Il diametro dell’orbita è di 2 mm e la macchina pesa complessivamente 1,6 kg. Utile la rotella situata sull’impugnatura secondaria con cui è possibile eseguire una preselezione elettronica del numero di oscillazioni per lavorare al meglio, in funzione del tipo di materiale.


levigatrici orbitali bosch

Questa levigatrice orbitale Bosch dispone di due sistemi di fissaggio della carta abrasiva: oltre al classico sistema a molla, la superficie inferiore della piastra ha un innovativo sistema a microfissaggio per carta abrasiva a strappo. Nella piastra c’è una serie di otto fori che permettono al sistema di aspirazione di ridurre al minimo le polveri che si sollevano durante la levigatura. Le polveri vengono così canalizzate e, tramite un raccordo, raccolte nel sistema Microfilter in dotazione; il fianco del contenitore è semitrasparente, per poter vedere lo stato di riempimento e provvedere al suo svuotamento.

La PSS 250 AE è una levigatrice orbitale dalle vibrazioni ridotte, fatto che permette di affrontare la lavorazione di superfici di grandi dimensioni; nel caso di impieghi prolungati, infatti, le mani non avvertono quasi alcuna stanchezza, grazie anche agli inserti Softgrip sulle impugnature. La forma ergonomica di queste rende confortevole l’utilizzo della macchina anche usando una sola mano, sia per destrimani sia per mancini.

Scopri di più: Bosch

Carta abrasiva

levigatrice orbitale Bosch PSS 250 AE
Per la PSS 250 AE, Bosch mette a catalogo carta abrasiva di due misure, 93×185 mm e 93×230 mm. La prima corrisponde alla misura della piastra, con una leggera abbondanza, ed è da usare con sistema a microfissaggio di cui la piastra stessa è dotata; la seconda è più lunga per essere utilizzata con il fissaggio a molla. La grana disponibile va da  G 40 a G 240, con step intermedi su G 60, 80, 120 e 180.

Levigatrice orbitale Bosch – Caratteristiche

carta abrasiva levigatrice
La carta abrasiva a strappo è molto rapida da posizionare e sostituire. Nel metterla si deve badare che i fori corrispondano bene con quelli presenti nella piastra, per consentire il regolare funzionamento del sistema di aspirazione.
sistema di fissaggio a molle
Con il sistema di fissaggio della carta a molle si può usare la carta abrasiva in rotolo, che risulta più economica. Le molle sono due, una blocca la carta sul lato frontale della piastra, l’altra su quello posteriore. La leva di ogni molla si va ad agganciare sul fianco della piastra. Bosch ha a catalogo un accessorio molto utile che permette di praticare i fori nella carta abrasiva che non li ha (come quella in rotolo), con un’operazione rapida e precisa.
regolazione della velocità
La levigatrice orbitale Bosch dispone della regolazione della velocità delle oscillazioni, con cui si può adattare al meglio l’azione abrasiva, a seconda del tipo di materiale oppure della durezza del legno che ci si accinge a levigare.
levigatrice orbitale bosch raccolta polvere
Sul retro della levigatrice Bosch c’è il tubo di uscita della raccolta polvere; il tubo è rotondo per potersi raccordare facilmente con i tubi flessibili degli aspiratori. Normalmente, tuttavia, è incastrato nel contenitore sagomato del sistema Microfilter, un cassetto con coperchio apribile che contiene un filtro a carta molto efficace.

Vedi anche

Commenti

Comments are closed.