Attrezzi fai da te

PMF Bosch Multifunzione

0
 

Novità in casa Bosch

Bosch lancia due novità nell’ambito degli elettroutensili multifunzione caratterizzati dal movimento oscillatorio dell´accessorio, che stanno riscuotendo grande successo fra hobbisti, esperti di bricolage e professionisti per la loro versatilità e la capacità di operare a filo spessore e di tagliare dal pieno.

La prima è il PMF 190 E, che sostituisce il modello PMF 180 E, apportando una serie di miglioramenti,  senza alcun aumento di prezzo: maggiore compattezza, minori vibrazioni, dotazione dell’accessorio di controllo profondità, incremento della potenza, compatibilità con tutti gli accessori.

La seconda, il modello PMF 250 CES, è invece rivolta agli utenti che hanno maggiori esigenze e si distingue per una serie di importanti
caratteristiche fra le quali spiccano la maggiore potenza del motore, dotato tra l’altro del sistema Soft Start e del sistema Constant Electronic, che permettono l’avviamento progressivo e il controllo dell’erogazione della potenza sotto sforzo; c’è poi l´impugnatura supplementare AntiVibration, la dotazione della ghiera di controllo profondità e, chicca finale, l’attacco rapido SDS.

I DUE MODELLI

  1. PMF 190 E con valigetta, 2 lame, platorello a delta con fogli abrasivi, limitatore di profondità a 4 stadi. Euro 99,95.
  2. PMF 250 CES con valigetta, 2 lame, 1 raschietto, platorello a delta con fogli abrasivi, limitatore di profondità a 4 stadi. Euro 159,00.

 

MULTIFUNZIONE CON ATTACCO RAPIDO SDS

Lo speciale attacco SDS permette di bloccare l´accessorio sull’albero oscillante, in modo rapido e sicuro. Data la modalità di lavoro di questo genere di elettroutensile, che agisce con un’oscillazione di 2,8° (1,4° in un senso e 1,4° nell’altro), il fatto che la lama sia del tutto solidale con l’albero è fontamentale non perché ci sia pericolo che si stacchi, quanto perché ogni possibile lasco, anche il più insignificante, ridurrebbe l’efficacia dell’azione della lama stessa. L’attacco è controllato da una leva posta sulla testa dell’utensile, che si solleva per essere azionata ruotandola, rilasciando così, o in alternativa serrando, il perno SDS inserito nell’albero dalla parte sottostante.

Vedi anche

Commenti

Comments are closed.