Home / Fai da te / Attrezzi fai da te / La sega a tazza
seghe a tazza

La sega a tazza

 

Esistono varie dimensioni di sega a tazza per i diversi usi

La sega a tazza, detta anche sega anulare con dentatura frontale, è dotata di un albero portalama che può ricevere lame di diverso diametro per praticare fori passanti fino a 12 centimetri con il trapano su legno, metalli e pietra.

Per praticare grossi fori circolari nel legno, nel metallo, nei muri, nelle piastrelle, bisogna utilizzare la sega a tazza; questo strumento ha esattamente al forma di una tazza, è costituito da una lama di forma cilindrica che viene bloccata su un piatto che ruota, a sua volta imperniato su una punta elicoidale che fa da guida, oppure collegata direttamente a questa.
Esistono varie dimensioni di sega a tazza, e vari metalli da utilizzare a seconda del materiale che si vuole forare.
Le seghe a tazza per muri o cemento hanno una corona di denti fatti di metalli duri, un po´ come le punte per trapano, che servono per tagliare: cemento, mattoni, pietre dure.
Quando si trafora un muro bisogna porre molta attenzione ai percorsi fatti da eventuali tubature e tondini di ferro, se forando col trapano si rischia di bucare le tubature, con le seghe a tazza possono essere tranciate di netto con danni ingenti e pericoli legati al tipo di condotta.
Un buon fai da te deve sapere che per eseguire fori di grandi dimensioni in materiali duri il trapano deve essere di potenza adeguata, bisogna lavorare a basso regime di giri per evitare di bruciare la lama o il motore del trapano, bisogna disabilitare la percussione che in questo caso sarebbe nociva al filo e ai denti della lama.

TIPOLOGIE E MISURE DIFFERENTI DELLA SEGA A TAZZA

  1. Ci sono seghe a tazza (quella nella foto è della Bosch) di uso semiprofessionale, monopezzo in cui la sega vera e propria fa corpo unico col piattello che ospita la punta di guida col codolo da stringere nel trapano. Molto robuste, sono disponibili in vari diametri e si fissano senza attrezzi sulla punta di guida.
  2. La misura più usata di sega a tazza è quella Ø 68 mm, con cui si preparano le sedi per le scatole portafrutto da incasso.
  3. Più a portata di mano per il bricolage e molto più economiche, le seghe con lame intercambiabili, da montare su un platorello, fissandole a scatto o con prigionieri. Si trovano corte e lunghe. Ci sono due misure di platorello: una per fori fra i 16 ed i 68 mm ed una per fori fino a 95 mm.
La sega a tazza ultima modifica: 2014-03-28T10:03:30+00:00 da Redazione Bricoportale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *