Costruzioni fai da te

Base per pouf doppia e singola con ruote

0
base per pouf
 

Due costruzioni in mdf, eseguite con la stessa tecnica, ma per produrre due diversi basamenti, su cui appoggiare il pouf doppio e quello singolo; l’aggiunta delle ruote rende le basi per pouf agevolmente spostabili

Due pouf, uno a due posti e uno singolo, tornano comodi in salotto o in camera da letto come sedute occasionali o come appoggio di cose o abiti; struttura pitturata di nero e sedile imbottito e rivestito di pelle nera fanno la loro bella figura, peccato che siano fermi e che, per spostarli, debbano essere sollevati. Ci ha pensato Gabriele Cestra a creare due basi per pouf in MDF, pitturati con smalto nero, solidi e costruiti su misura in modo che sulla faccia inferiore potessero essere fissate delle ruote piroettanti. Sei ruote nel supporto doppio e cinque in quello singolo, che restano completamente invisibili, permettono lo spostamento dei due pouf con una semplice spinta.

La faccia superiore del supporto, con un bordo libero di circa 15 mm, accoglie il pouf che vi viene semplicemente incastrato. Il supporto del pouf singolo, grazie al fatto che le ruote scelte hanno un ridottissimo spessore, nasconde anche un vano segreto per custodire cose preziose o documenti che non vogliamo siano in vista.

base per pouf
base per pouf

Base doppia in pdf con sei ruote

Nel pannello di MDF spesso 18 mm, con dimensioni 750×360 mm, si praticano con il seghetto alternativo le due finestre per alleggerirlo. Sono ovviamente più piccole della base del pouf che deve appoggiare proprio su questo pannello.
I quattro pannelli di MDF (due da 770x60x10 mm e due da 380x60x10 mm) che compongono il rettangolo di base devono essere tagliati a 45° per potersi giuntare negli angoli.
I pannelli laterali, che compongono il perimetro di questo basamento doppio, vengono assemblati con colla e chiodini; la tavola di base viene fissata a metà altezza per lasciare spazio alle ruote nella faccia inferiore e al pouf in quella superiore.
Sei ruote piroettanti con larga piastra di fissaggio vengono avvitate ai vertici e al centro del pannello di base.

Base singola con cassetto segreto

Nel pannello di MDF che fa da base al supporto singolo si praticano negli angoli quattro scassi tondi in cui incassare le speciali ruote basse.
La costruzione è in tutto simile a quella del supporto doppio, ma le dimensioni finali sono di 350×350 mm; stesso taglio a 45° dei quattro pannelli che lo compongono.
L’unione delle tavole laterali di uguali dimensioni avviene con colla vinilica e con chiodini che la sparapunti pneumatica affonda nel legno dando luogo a una giunzione salda.
Sul perimetro interno del supporto lato superiore si incollano quattro listelli di MDF sezione 30×40 mm, pure tagliati a 45° alle estremità, creando così il doppio fondo: un morsetto a cinghia stringe saldamente gli otto elementi tra loro fino a completa essiccazione della colla.
Dopo una prima passata con la levigatrice, su tutta la costruzione viene stesa una mano di cementite che prepara l’MDF, particolarmente assorbente, alle mani di finitura con pittura nera. Conviene praticare una leggera carteggiatura anche sulla mano di cementite.
La ruota centrale, che non può avvalersi dello spessore che si è creato negli angoli con il raddoppio del perimetro, deve essere fissata con una piastrina metallica e un bulloncino dopo aver praticato il foro sul fondo del cassetto segreto.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *