Come costruire una casetta sull’albero fai da te per bambini, con scivolo

 

Un progetto ben preparato e ben realizzato quello di questa casetta sull’albero fai da te che non grava sulla pianta, ma vi è totalmente inserita; bella la forma, belli i colori, mirabili le finiture e fatti molto bene gli accessori, alcuni dei quali disegnati al computer e prodotti con una stampante 3D

Il progetto di questa casetta sull’albero fai da te è stato studiato in tutti i particolari: valutazione di una piattaforma adeguata, da consolidare con sostegni che non andassero a gravare sulle piante, e che potesse quindi fare da base per erigere la casetta; disegno dettagliato del corpo “abitabile” per dare una forma graziosa e nel contempo sfruttare tutto lo spazio disponibile fra i rami, tenendo quindi conto anche dell’orientamento; posizionamento della scala per salire e di uno scivolo, per scendere in modo più divertente, entrambi con approdo su pavimentazione solida e “pulita”.

Non soltanto la disposizione, ma anche le dimensioni dei tronchi delle piante di Lauroceraso si prestano alla realizzazione di questo progetto.

I materiali usati per la costruzione della casetta sull’albero fai da te sono quasi tutti di recupero: per la piattaforma d’appoggio è stato usato il fondo di una vecchia botte, il cui legno è resistente e la forma rotonda è ideale per il contesto; per tutto l’altro legno sono state usate tavole leggere da armatura, dismesse dai muratori di un cantiere vicino a casa, che hanno richiesto un lungo lavoro di pulizia e successiva piallatura. Previste anche alcune esecuzioni con la stampante 3D, per realizzare pomoli e sistemi di chiusura della porta in colori vivaci, ideali per una casetta giochi.

Tempo richiesto: 3 giorni.

 

  1. Realizzare una dima di cartone

    Nonostante le misure prese con cura, quando si ha a che fare con spazi delimitati da elementi disposti in modo così irregolare, è necessario fissare una quota in altezza e poi realizzare una dima di cartone che progressivamente va adattata in corrispondenza di ogni tronco.

  2. Riportare il contorno della sagoma sul fondo della botte

    Il fondo della botte, una volta ripulito e levigato, mostra alcune fessurazioni, soprattutto fra le doghe. Si posiziona la dima per valutare, ruotandola, il migliore orientamento per la posizione dei rami, quindi si riporta il contorno della sagoma sulla superficie.

  3. Se necessario sigillare le fessurazioni

    Dove necessario, le fessurazioni più evidenti vanno ripulite bene, anche nello spessore, per rimuovere il legno ammalorato, quindi si procede con la sigillatura usando un buon adesivo di montaggio.

  4. Tagliare lungo la sagoma tracciata in precedenza

    Gli scarichi per l’ingombro dei tronchi si effettuano con il seghetto alternativo, seguendo la tracciatura a matita fatta con la dima.

  5. Realizzare il basamento sotto la piattaforma

    Nella parte sotto del basamento si fissano, direttamente a contatto con il legno, due longheroni trasversali che stabilizzano le doghe; sugli stessi si applicano 4 pali di sostegno la cui lunghezza è valutata uno per uno, dato che questi, una volta messo tutto a dimora, appoggiano sul terreno. I fissaggi sono fatti con viti per legno e adesivo di montaggio.

  6. Tagliare le tavole e unirle per formare le pareti

    Seguendo i disegni e le indicazioni delle quote prestabilite, si tagliano le tavole e si uniscono lateralmente per formare, una per volta, le pareti. Le tavole sono unite spalmando adesivo di montaggio sulle facce di contatto e avvitando due listelli di traverso.

  7. Lasciare margine attorno al tronco

    Per aumentare le dimensioni della casetta sull’albero fai da te le pareti inglobano parte dei tronchi della pianta. Sia per il basamento, sia per le pareti, si lascia ampio margine attorno al tronco, per essere sicuri di non intralciare il regolare sviluppo della pianta.

  8. Tenere contodella posizione dei listelli trasversali

    Al momento della realizzazione delle singole pareti è stato tenuto conto preventivamente della posizione dei listelli trasversali, in modo che al momento dell’assemblaggio sulla piattaforma, questi non andassero a interferire l’uno con l’altro.

  9. Chiudere il lato posteriore della casetta sull’albero fai da te

    Per la forma irregolare della casetta, il lato posteriore si chiude con due pannelli simmetrici, realizzati rilevando lo spazio rimanente, dopo il montaggio delle prime tre pareti.

  10. Tagliare il listello alla base della porta

    Avvitato i tetto, si taglia via il listello alla base della parete anteriore in corrispondenza della porta, per evitare il pericolo di inciampare. Per davanzale si applica alla finestra una mensolina di legno.
    casetta sull'albero fai da te

 

La scaletta d’accesso

Con tavole di spessore leggermente superiore si realizzano i gradini e i montanti laterali della scaletta. Anche in questo caso si può usare il seghetto alternativo per tagliare, ma aiutati da un listello diritto, fissato lateralmente, per andare diritti.
Il fissaggio delle pedate ai montanti laterali è una fase delicata: bisogna mantenere la corretta inclinazione delle pedate e la regolare distanza l’una dall’altra. Tutti i parametri vanno definiti a livello di progetto e poi verificati nel corso dell’allestimento.
L’ultimo gradino è all’altezza del piano di approdo, quindi deve essere sagomato per adattarsi alla rotondità della piattaforma. Non solo i corrimano, ma ogni pezzo della scala deve essere ben levigato e i bordi stondati con la fresatrice.

La ringhiera e lo scivolo

Le rotondità delle doghe della ringhiera e dei montanti dello scivolo sono realizzate velocemente con una levigatrice a nastro.
Il pareggiamento dei due fianchi, che devono essere identici, si fa sempre con la levigatrice a nastro, tenendo insieme i due pezzi.
Sotto la piattaforma della casetta sull’albero fai da te si fissano due pezzi speciali di legno fatti in modo da permettere il fissaggio dello scivolo con la giusta inclinazione.
Il pannello di multistrato usato per il fondo dello scivolo è spesso 18 mm, in modo da offrire la necessaria robustezza. La superficie è levigata bene, ma per poter scivolare come si conviene in uno scivolo, la parte è stata rivestita con un foglio di plastica trasparente. Le vernici utilizzate per tutte le parti della casetta sull’albero fai da te sono all’acqua ed ecologiche, adatte alla salute dei bambini. Sulle facce superiori del tetto, esposte alle intemperie, è stata data una vernice impermeabilizzante.
 

Pomoli e serrature con la stampante 3D

Con la stampante 3D si possono costruire tanti oggetti di piccole dimensioni, disegnandoli con appositi programmi per computer. La stampante deposita un sottilissimo filo di PLA sciolto, disponibile in rocchetto di vari colori, e a ogni passaggio lascia uno strato dell’oggetto da realizzare.
Il chiavistello per chiudere la porta è composto di vari pezzi, di cui soltanto il perno centrale, un vite a testa tonda, è di metallo. Gli altri pezzi, due fuori e due dentro, sono tutti eseguiti, previo disegno, con la stampante 3D, insieme ad altri elementi, come per esempio la buca delle lettere.

Progetto di Corrado Bartolucci

Articoli simili

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Tutorial Fai da te

Le guide di Almanacco

No, ma dove si trova? 😃

Hai già guardato l'ultimo numero di FAI DA TE?

È GRATIS! 😱 Vai su: FAIDATE FACILE