Decorare le pareti

Pitturare casa

0
 

Tutto quello che c’è da sapere per pitturare casa ottenendo una tinteggiatura uniforme, senza sbavature e senza imbrattare le altre superfici; scopriamo insieme che, oltre a rulli e pennelli tradizionali, ci sono altri strumenti bricolage la cui forma ci permette di arrivare in profondità anche in spazi angusti.

Come in tutti i lavori fai da te, seppur semplici, anche nella ripitturazione degli ambienti di casa non vanno dimenticate alcune banali indicazioni che ci permettono di ottenere il migliore risultato finale e spesso di risparmiare parecchio tempo. La velocità si ottiene utilizzando ad esempio rulli, scegliendoli di misura e morbidezza idonee rispettivamente alle dimensioni delle pareti e alla tipologia della pittura (reperibili in vasto assortimento nei centri bricolage). Le “difficoltà” sono date dagli ostacoli che ci si presentano: cornici delle porte e delle finestre, prese e interruttori elettrici, eventuali applique e, soprattutto, i termosifoni, da considerare dei veri e propri “clienti scomodi”. Qualsiasi ostacolo viene superato agilmente con alcuni stratagemmi e qualche attrezzo studiato appositamente, fra cui la prolunga per il manico del rullo, che serve nel caso di pareti alte e nella stesura sui soffitti.

pitturare casa

 

  1. Supposto di aver preparato a dovere la stanza, come da indicazioni riportate nelle pagine seguenti, l’approccio alla tinteggiatura prevede di risolvere subito la parte più spinosa, cioé quella degli angoli e dei profili di contatto con il soffitto ed eventuali muri da non toccare.
  2. Con il pennello a rullo più grande abbordiamo ora una prima parete, iniziand dal centro, tracciando una passata verticale, quasi da cima a fondo.
  3. Procediamo a zig zag incrociando le passate; in tutta la parete dev´essere fatto un passaggio di rullo in due direzioni pressoché ortogonali in modo da ottenere la migliore copertura ed uniformità di stesura del colore.

pitturare casa

  1. Per una maggiore efficacia, nel caso di lavori più impegnativi, ci si può munire di pennelli di diversa misura e di rulli speciali per angoli e spazi ristretti.
  2. Qualsiasi pittura, anche se pronta all’uso, va mescolata bene prima di essere utilizzata.In molti casi è necessaria anche una leggera diluizione.
  3. Quando il rullo è asciutto si deve leggermente inumidire prima dell’uso e poi si deve impregnare bene di colore immergendolo e scolandolo più volte.

Pitturare casa – Gli Speciali

pitturare casa

  1. Negli spigoli fra parete e  soffitto, invece, dobbiamo utilizzare il pennello a testa inclinata che ci consente una notevole precisione in quanto difficilmente sbava verso l’alto.
  2.  Per lo spigolo fra due pareti con medesima colorazione procediamo molto rapidamente utilizzando il rullo per angoli; questo rullo è sagomato in modo da agevolare la distribuzione uniforme della tinta anche nei punti meno accessibili.

 Pitturare casa – Mascherare e risparmiare tempo

pitturare casa

 

  1. Gli accessori che non possiamo rimuovere dalla parete vanno protetti con nastro per mascheratura. Spendiamo pure un po’ di tempo per applicarlo con cura, ne otterremo un enorme vantaggio proprio in termini di tempo, sia durante la stesura del colore, sia nella fase di pulizia.
  2. Per lo stesso motivo proteggiamo lo zoccolo alla base della parete, questa volta con un particolare rotolo di nylon provvisto di nastro maschera; fissiamolo sulla faccia superiore dello zoccolo, allineandolo esattamente all’angolo. 
  3. Il pavimento va interamente coperto con un grande telo di nylon, giuntato con nastro maschera alla striscia applicata precedentemente allo zoccolo verso la parete a fine lavoro.

pitturare casa

 

  1. Provvediamo pertanto ad una totale mascheratura del calorifero, usando un telo di nylon bloccato con nastro maschera, messo in modo da proteggere anche la parte retrostante, verso la parete. Materiali sempre reperibili nei centri fai da te.
  2. Anche in questo caso tinteggiamo partendo da sopra e, nonostante il telo di nylon, usiamo l’ulteriore accortezza di proteggere il tutto con un foglio di carta tenuto con la mano libera.
  3. Pezzo di carta anche sul fianco, per infilare il pennello curvo nell’esiguo spazio fra tubi e muro.
  4. Infine, con il rullo con prolunga flessibile, fatto apposta per infilarsi in questi spazi, completiamo il riquadro più difficile da raggiungere, proprio dietro la sagoma del termosifone.

Vedi anche

Commenti

Comments are closed.