Dalla redazione

Artigiani della riparazione

0
Artigiani della riparazione
 

Editoriale tratto da Far da sé n.445 di Dicembre 2014

Autore: Carlo De Benedetti

“Riparare è un’arte”: così dicono a Massa Marittima dove, dal 19 al 14 settembre scorsi, hanno realizzato un laboratorio con l’intento di illustrare quali siano le modalità di intervento per riuscire a riparare un oggetto. Si è voluto fornire le prime istruzioni per aprire l’involucro dell’apparecchio, senza danneggiarlo, e guardarci dentro per trovare il guasto insegnando i trucchi per scovare le viti nascoste che ne serrano il guscio. È stato spiegato come risalire dal sintomo al guasto e come individuare i componenti colpevoli del malfunzionamento, conoscendo gli strumenti necessari alle riparazioni. Si è puntato molto sulle motivazioni, sul perché sia utile riparare, su quali siano i vantaggi personali e ambientali. Ogni partecipante ha portato uno o più oggetti da riparare e gli attrezzi in suo possesso e si è lavorato su ferri da stiro, asciugacapelli, piastre per capelli, frullatori, modem, lettori DVD, giochi elettronici e giochi tradizionali, scarpe, mobilio di piccole dimensioni, mouse, computer portatili, navigatori satellitari, orologi e sveglie, cellulari, tablet, lampade da casa e portatili, attrezzi da cucina e tanto, tanto altro…
Iniziativa lodevole in una società che, nonostante la crisi economica, continua a puntare sul consumismo più spinto, ma nella quale, per fortuna, ogni giorno spuntano nuovi soggetti a proporre iniziative contro corrente.  Se poi allarghiamo lo sguardo fuori dal nostro Paese troviamo iniziative già affermate come Repair Café Foundation che, nata tre anni fa ad Amsterdam dall’idea di una giornalista, Martine Postma, realizza centri comunitari di riparazione dove portare ciò che non funziona più: qui si trovano dei volontari che, quattro volte al mese, mettono a disposizione le loro competenze per rigenerare oggetti in disuso e contemporaneamente insegnare ad altri un mestiere, il tutto sorseggiando una buona tazza di caffè.

repair caffé foundation

Il Repair Caffé Foundation realizza centri di riparazione comunitari dove portare ad aggiustare tutto ciò che non funziona. Al momento non ha sedi in Italia

Editoriale Artigiani della riparazione PDF

Vedi anche

1 Commento

  1. vorrei sapere dove posso trovare il vostro almanacco del fai da te ho se me lo potete mandare voi pagando naturalmente me la potete dare questa informazione aspettando vostre notizie vi ringrazio arisentirci

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *