Dalla redazione

Alberi della danza allegri, forti e profumati

0
copertina in giardino
 

Tratto da “In Giardino n.61 – Agosto-Settembre 2017″

Autore: Nicla de Carolis

Ci sono alberi che stupiscono per le loro dimensioni e anche per la loro longevità come il cipresso di Montezuma, nello Stato messicano dell’Oaxaca, l’albero più grosso del mondo, 35 metri di diametro e 30 di altezza, che pare venne piantato da un sacerdote azteco circa 2.000 anni fa. Stupiscono per la loro originalità alberi come il Ficus religiosa, o fico sacro, in India, le cui radici avvolgono una scultura del Buddha in arenaria; l’albero sotto cui, 2.600 anni fa, si sedette Siddhartha fino a raggiungere l’illuminazione e diventare il Buddha.

Ma il più affascinante è senz’altro il tanzlinde, tiglio della danza in tedesco, l’enorme tiglio millenario situato a Steinfurt, in Germania, la cui chioma richiede addirittura il sostegno di un’impalcatura sotto cui si svolgono danze e riunioni di tutta la comunità.

Alberi come questo sono piuttosto diffusi in Germania e in altri Paesi europei: i rami del tiglio giovane venivano modellati nei secoli, tagliando quelli che erano al di sopra e al di sotto, facendoli crescere forti in orizzontale fino a fargli addirittura sopportare il peso di una piattaforma su cui ballare.

Oltre alla longevità e alla robustezza, il tiglio, pianta diffusa in tutta Europa, è molto usata in fitoterapia per le sue proprietà calmanti e decongestionanti, come ottimo è il miele prodotto con i suoi fiori. Il tiglio ha foglie grandi simmetriche e piccoli fiori gialli dall’intenso profumo, non per niente nella mitologia greca questa pianta era sacra ad Afrodite, la dea dell’amore e della bellezza. E con le sue qualità è addirittura riuscita a suggerire ad un popolo duro, in certi periodi storici capace di crudeltà inaudite, un suo utilizzo così romantico e idilliaco; dev’essere bellissimo ballare all’ombra di un albero rigoglioso e profumato.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *