Dalla redazione

Magico idromassaggio – Opera del genio italico

0
 

Editoriale tratto da “Rifare Casa n.31 Gennaio-Febbraio 2014”

Autore: Nicla de Carolis (Direttore Editoriale di Fai da te, Rifare Casa, Far da sé, In Giardino)

Troppo spesso noi Italiani ci sottovalutiamo e non abbiamo presente quante sono le invenzioni e le bellezze prodotte nei secoli dalle menti vivaci del nostro popolo. L’arco a tutto sesto, l’acquedotto rialzato per lunghe distanze, i chiodi in metallo, solo per citare qualcosa dei tempi dell’antica Roma. Ma poi vediamo che il padre dell’anestesia è Ugo da Lucca (1200) e sempre in Italia nascono gli occhiali e la bussola (1300), la macchina da scrivere (1808), il telefono (1844), la lampadina elettrica (1881), il cavo elettrico (1885), la radio (1895), il radar (1922), la plastica (1960), l’autovelox… sic (1960). E questo elenco è solo una piccolissima selezione delle meraviglie nate nel nostro Paese: infatti quasi tutto ciò che la società mondiale utilizza è frutto del genio e dell’intuizione di un italiano. L’informatica probabilmente non avrebbe avuto il suo attuale successo senza l’intuizione del “microchip” di Federico Faggin, così per il personal computer di Pier Giorgio Perotto e l’algoritmo di Massimo Marchiori a cui Google deve il suo trionfo. Anche l’idromassaggio, aspirazione di tanti che ancora non lo hanno e, per chi lo possiede, dispensatore di piacere e benessere grazie ai suoi
getti di aria/acqua che provocano le mille bolle, è l’invenzione dell’italiano Candido Jacuzzi. Una storia avvincente quella dei fratelli Jacuzzi, di
Casarsa della Delizia, in Friuli Venezia Giulia, fondatori dell’omonima multinazionale italiana, che nel 1915 partirono dall’Italia per la California, in cerca di successo. La loro prima invenzione fu un’elica di nuova concezione, poi una pompa per l’irrigazione e una superventola ad aria calda per combattere le gelate nei campi. Nel 1956 brevettarono la pompa per vasca da bagno, primo passo per il prodotto che diverrà quello di maggior successo dell’azienda: la “Roman Bath” (ispirata alle antiche terme romane), che parte dal progetto di Candido rielaborato dal nipote Roy, nasce nel 1968 ed è la prima vasca al mondo con bocchette integrate e un sistema idromassaggiante.
Le funzioni della vasca idromassaggio nel tempo si sono perfezionate: si è attenuato notevolmente il rumore della pompa, si sono aggiunte la
cromo e l’aromaterapia, i getti modulabili, il televisore incorporato e altre meraviglie (nel servizio da pagina 52 potete vedere tutte le innovazioni
più interessanti). Negli Stati Uniti, ancor oggi, benché siano tante le aziende che costruiscono vasche idromassaggio, “giacusi” (così pronunciano loro Jacuzzi) è sinonimo di vasca idromassaggio. Un motivo in più per essere consapevoli , e orgogliosi del fatto che le grandi scoperte e le intuizioni più importanti che hanno dato impulso al progresso del mondo portano la firma di un italiano e che ancora una volta le potenzalità del genio italico ci aiuteranno ad uscire da questo impasse.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *