Dalla redazione

SpeedyBRICK: costruire come con il LEGO

0
copertina far da se
 

Editoriale tratto da “Far da sé n.458 di Febbraio 2016”

Autore: Nicla de Carolis

Sembra un sogno poter costruire una parete in modo molto semplice, trasformando la realizzazione in un montaggio senza lo sporco inevitabile che l’operazione richiederebbe con i sistemi tradizionali, eppure, a breve, potrebbe essere realtà. Infatti l’ingegnere di Aosta Flavio Lanese, 54 anni, ha inventato, registrandone il brevetto nei Paesi più industrializzati, SpeedyBRICK, un mattoncino analogo al Lego, il gioco per bambini che riscuote successo in tutto il mondo da oltre 60 anni. L’idea è semplice e geniale; in più, al momento, non c’è nessun prodotto in commercio con le stesse caratteristiche: con SpeedyBRICK infatti si potranno realizzare pareti interne ed esterne, complementi di arredo e quant’altro la fantasia e la creatività possano suggerire, solo con l’assemblaggio meccanico di elementi modulari senza leganti. Inoltre la modularità degli elementi che non comporterà lavorazioni con utensili (forature, segature ecc) potrà evitare polvere, sfridi, calcinacci. I mattoni si potranno produrre in legno, in materiali plastici e compositi e in qualunque combinazione, il tutto con la filosofia del riutilizzo. In più questo nuovo prodotto sarebbe leggero e ben isolato termicamente, rigido e resistente, armato in acciaio e antisismico, ma soprattutto con questo sistema non ci sarebbero sprechi. “Li immagino in vendita nei negozi per il bricolage: tutti potranno prenderne una o due confezioni, metterle in auto, in ascensore e costruire qualsiasi cosa, dalle piscine fai-da-te ai camerini dei negozi – dice Lanese – se entreranno in commercio, l’unico limite sarà la fantasia, come per i Lego”. Come per ogni brevetto, “il destino di questa invenzione è ancora tutto da scrivere: sto ricevendo richieste da aziende e potenziali partner” – spiega l’ingegnere. Inutile dire che l’idea di poter disporre di simile materiale stimola molto la nostra curiosità, quindi, auguri ingegnere, siamo ansiosi di poterli sperimentare!

Info: http: www.litaliachefunziona.eu

L’ingenere Flavio Lanese con il prototipo SpeedyBricks

speedybrick flavio lanese

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *