Provati per voi

Come usare la levigatrice a nastro Einhell TS-BS 8540 E

0
 

La levigatrice a nastro Einhell TS-BS 8540 è una macchina eccellente per svolgere in poco tempo importanti lavori di levigatura di superfici ampie, anche quando ci si trova a rimuovere diverse mani di vernice secca e stratificata nel tempo

La levigatrice a nastro Einhell TS-BS 8540 è il cosiddetto “carrarmato”: una levigatrice elettrica a nastro, utilizzabile a mano. Con la sorella da banco condivide il sistema di lavoro, cioè il trascinamento ad alta velocità di un nastro abrasivo ad anello. Sono entrambi strumenti molto potenti, capaci di svolgere in breve tempo grosse moli di lavoro, ma mentre in quella da banco “aspetta” che si appoggi il pezzo su di lei, la seconda va “portata” sul pezzo da lavorare. Di qui due necessità: innanzi tutto di bloccare molto bene il pezzo sul banco da lavoro e, in seconda battuta, di lavorare tenendo la macchina con entrambe le mani, ben aggrappate alle impugnature di cui dispone. Il carrarmato, infatti, ha la tendenza a correre in avanti, facendo una forte presa sulla superficie.

È importante contare su impugnature ben strutturate e regolabili, soprattutto nel caso di macchine potenti come la levigatrice a nastro Einhell TE-BS 8540 E che sviluppa una potenza di 850 W e spinge il nastro a una velocità regolabile sino a 400 metri/min. Il nastro utilizzabile è largo 75 mm e ha uno sviluppo di 553 mm in lunghezza. Con la macchina ne viene dato uno in dotazione con grana 80, ma ce ne sono disponibili di diverse gradazioni, da scegliere in base al lavoro da fare e alle caratteristiche della superficie. La riduzione dei tempi di levigatura con questa macchina è assicurata; per dominarla, bastano poche regole: mai avviarla quando è a contatto con la superficie, tenerla saldamente e non fare troppa pressione sul pezzo. Prezzo consigliato euro 79,95

Impugnature e pulsanti di controllo

L’impugnatura addizionale è regolabile nell’inclinazione, permettendo di essere posizionata nel modo più confortevole per il proprio modo di lavorare oppure di orientarla per fissare la macchina sul banco, con il nastro rivolto all’insù.
L’utile protezione frontale può essere ribaltata all’indietro, nel caso sia d’ingombro alla lavorazione del momento. Basta premere il pulsante laterale, per svincolarla.
Alla radice dell’impugnatura principale, in posizione rilevata, si trova la rotella per impostare la velocità dei giri del motore, che si ripercuote direttamente su quella di scorrimento del nastro.
Sulla sinistra, invece, vi è il pulsante che permette di bloccare l’avviamento della macchina in posizione inserito, in modo da non dover tenere costantemente tirato il grilletto, per tutta la durata del lavoro. Com’è consuetudine, quando si desidera spegnere basta premere e rilasciare il grilletto per mettere il pulsante laterale in posizione di riposo.

Levigatrice a nastro Einhell TS-BS 8540 E: sostituzione e regolazione del nastro

 

  1. Sbloccare il nastro abrasivo con l’apposita leva

    Fra i due tamburi di trazione si trova la leva di bloccaggio del nastro abrasivo, che avviene sollevandola e spingendola completamente verso l’anteriore.

  2. Sfilare il nastro abrasivo

    La leva non fa altro che togliere il tensionamento al nastro avvicinando i due rulli; in questo modo l’abrasivo può essere rimosso sfilandolo lateralmente.

  3. Rispettare la direzione indicata sul nastro abrasivo

    Il nastro ha una precisa direzione di lavoro, segnalata in modo evidente all’interno della banda. Prima di mettere il ricambio si deve verificare la direzione indicata dalle frecce e controllare che sia rispettata, seguendo il riferimento in sovrimpressione sulla scocca attorno al rullo posteriore.

  4. Bloccare il nastro con la leva

    Messo in posizione il nastro, si riporta nella posizione di riposo la leva laterale per mettere in tensione il nastro. Non resta che accendere la macchina e regolare la centratura di scorrimento, ruotando la manopola apposita.

Come raccogliere la polvere

Il sistema di raffreddamento del motore elettrico, sviluppa parallelamente una convezione di aria che permette di catturare molta polvere prodotta durante il lavoro. Lo sbocco del flusso è collocato lateralmente all’impugnatura principale, in modo da non interferire con questa, e presenta un attacco a incastro, con sagoma rettangolare, sul quale si può innestare direttamente il cassettino di raccolta offerto in dotazione. Il coperchio di cui è dotato ne permette lo svuotamento dopo l’utilizzo.

In alternativa, sull’attacco rettangolare si può innestare un adattatore che permette il raccordo di un comune bidone aspiratutto. Il diametro di uscita del raccordo, infatti, è standard per i tubi flessibili degli aspiratori da garage e laboratorio.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *