Fai da te costruzioni
montaggio box doccia
montaggio box doccia
Home / Ristrutturare casa / Lavori in casa / Bagno / Montaggio box doccia in kit quadrato o rettangolare | Guida illustrata

Montaggio box doccia in kit quadrato o rettangolare | Guida illustrata

 

Questo kit di montaggio box doccia prodotto dall’azienda F.lli Della Fiore è di facile installazione composto da cristalli da 6 mm e profili cromati componibile a piacere che, grazie all’estendibilità di 10 cm, si adatta a diversi tipi di piatto doccia, per allestire o rinnovare il bagno con eleganza. Le ante box doccia fai da te sono robuste e scorrono perfettamente.

Montaggio box doccia su piatto

Ognuno dei due lati del box è un kit a sé stante, in modo che sia possibile acquistare il secondo lato di una misura diversa tra le 5 disponibili in caso di piatto rettangolare. Inoltre le asole presenti sul lato interno del profilo traversa permettono di regolarne l’escursione in un intervallo di 100 mm, in modo da garantire un montaggio box doccia flessibile.

Come montare un box doccia: i cristalli fissi e i binari estensibili

I profili a U da fissare a muro vanno posizionati rientranti di circa 15 mm rispetto al bordo esterno del piatto.
Mantenendo il lato con le sedi asolate rivolto all’interno della doccia; con una livella a bolla si posizionano a piombo e si marcano i fori per i tasselli
Si fora in corrispondenza delle marcature.
Si fissano i profili. I telai con i vetri fissi vanno liberati dalla molletta fermavetro.
Per poi inserire il profilo traversa nel profilo telaio e riposizionare la molletta.
I due profili possono scorrere uno nell’altro per adattare in lunghezza l’escursione dell’anta. Si innesta prima un telaio e poi l’altro nei rispettivi profili a U fissati a parete.
Si estendono i profili traversa di entrambi, alla base.
Si collegano con gli angolari, per poi ripetere l’operazione in alto.
Si effettua la regolazione di fino dei profili inferiori rispetto all’angolo del piatto doccia (sempre con rientranza di 15 mm) e si fissano gli angolari ai profili con le viti in dotazione, da inserire dall’interno; si ripetono regolazione e fissaggio per i profili superiori.

Ferramenta per unire e scorrere

Per il montaggio box doccia la maniglia va montata in modo che la metà con i due fori per l’inserimento delle viti, da occultare con appositi tappini, rimanga all’interno, mentre la metà esterna ha la superficie liscia e continua

Come montare le ante scorrevoli del box doccia

Le ante sono provviste di angolari in plastica che vanno rimossi soltanto dopo che sono state inserite nei rispettivi binari di scorrimento. I carrelli provvisti di perno superiore vanno montati alla base dell’anta: si rimuove la placchetta di finitura facendola scorrere verso l’alto e si rimuove la vite per separare i due elementi interno ed esterno.
La parte con il carrello deve rimanere sul lato esterno dell’anta: quest’ultima va appoggiata su un piano, un poco rialzata, per poter inserire i carrelli da sotto facendoli corrispondere con i rispettivi fori e riavvitare la piastrina in modo da bloccare i carrelli al vetro.
Serrata la vite, si riposiziona la placchetta di finitura; la stessa operazione va compiuta per i carrelli superiori.
Ora è possibile sollevare l’anta e, dall’interno del box, agganciare i carrelli superiori nel rispettivo binario, mantenendo l’anta un poco inclinata, per poi cercare di fare lo stesso alla base, aiutandosi con i pulsanti di sganciamento.
Se l’operazione del montaggio box doccia risultasse difficoltosa, è possibile agire sulle viti di registro per far salire o scendere l’anta e inserirla senza sforzi.
Le stesse viti permettono di registrare l’anta in modo che risulti a piombo e scorra senza impuntamenti. A questo punto è possibile montare la maniglia e completare il montaggio box doccia

Installazione box doccia: guarnizioni e regolazioni

Per completare il montaggio si installano a pressione le guarnizioni paraspruzzi: quelle che vanno sui profili interni delle ante sono già della lunghezza corretta
Quelle che vanno sui profili dei cristalli fissi vanno tagliate a misura a filo del profilo superiore
Le due guarnizioni provviste di calamita vanno inserite sui bordi delle ante che vanno a battuta.
Si fa in modo che la parte che incorpora la calamita rimanga rivolta verso l’esterno.
Il box doccia completato deve essere ora fissato ai profili a U attraverso le asole (5) che permettono di effettuare eventuali correzioni per mettere in quadro il box.
Il fissaggio è composto da vite, una rondella e un tappino cromato per ciascun punto di fissaggio.
La rondella da porre sotto la vite ha il bordo rialzato così da fornire un incastro per il tappino. Verificato che lo scorrimento delle ante avvenga senza attriti e che le guarnizioni calamitate chiudano su tutta l’altezza, rimane da stendere un cordone di silicone tra i profili a U e la parete, all’interno e all’esterno del box, da lisciare poi con un dito bagnato di acqua saponata. Il perno posto in testa ai carrelli inferiori permette di sganciare l’anta e spingerla leggermente verso l’interno del box, così da facilitare la pulizia della parte bassa dell’anta.

I cristalli doccia possono essere trasparenti, opachi o serigrafati; il box Niki, oltre che in versione angolare, è disponibile con porta a soffietto frontale, con anta scorrevole frontale, con doppia anta scorrevole per piatti semicircolari ad angolo e in versione Walk-in

Il saliscendi

Per completare l’allestimento della doccia, oltre al box Niki, s può installare un saliscendi della gamma M’amo: Rosa e Zahra sono due kit composti da asta regolabile 65 cm, filtro conico antisabbia, portasapone trasparente, doccetta a 5 getti (a pioggia, sottile, soft, relax, doppio relax); il modello Zahra è completato dal flessibile Silver (liscio) e la doccetta dispone di pulsante AcquaStop, nel modello Rosa il flessibile è a doppia aggraffatura (corrugato).

Entrambi i kit includono tasselli Ø 6 mm per il montaggio e piastra di compensazione per adattare il dislivello tra muro e piastrelle.

Link utili

Montaggio box doccia in kit quadrato o rettangolare | Guida illustrata ultima modifica: 2017-11-28T11:17:52+00:00 da Redazione Bricoportale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *