Fai da te costruzioni
Home / Fai da te / Tecniche / Fai da te Legno / Arredamento rustico fai da te
arredamento rustico
arredamento rustico

Arredamento rustico fai da te

 

L’arredamento rustico è tornato molto di moda negli ultimi anni: realizzando soluzioni fai da te possiamo dare campo alla creatività

La materia prima di cui è costituito l’arredamento rustico, il legno, è facilmente lavorabile e presenta in molti casi pieghe e volute naturali che rappresentano un ottimo punto di partenza per creare soluzioni di arredamento rustico fai da te

Stile rustico: la natura fornisce la materia prima

La natura non si ripete ed ogni albero è diverso da ogni altro sia nelle dimensioni, sia nella disposizione dei rami e delle radici. Nel taglio, di solito, prima si fa il lavoro facile di tagliare i tronchi a pezzi diritti e poi ci si dedica alle parti più articolate e qui ci si trova davanti alle tante e diverse combinazioni di curve e spuntoni che gli dei dei boschi si divertono ad inventare.

A questo punto l’impegno della raccolta del combustibile ha ceduto il passo alla curiosità di osservare e studiare i pezzi più irregolari, cercando di scoprire dentro a ciascuno la sua “vocazione” a trasformarsi in qualcosa di utile o di ornamentale senza però mortificare con pesanti interventi di sega e pialla l’originalità naturale del pezzo.

Complementi d’arredo rustici

Qui non ci sono suggerimenti tecnici da proporre. Quello che serve, cioè l’occhio e la fantasia, non si può insegnare; o si hanno o non si hanno.

È così che da tronchi bitorzoluti e rami storti dove gli altri vedrebbero solo della roba difficile e scomoda da tagliare, c’è chi vede il pezzo portante di una sedia, la cornice di una specchiera, gli elementi di una panca o un portasalviette o un’angoliera e, con paziente lavoro d’ascia e menarola, la prima per fendere per il lungo i pezzi, creare i cavicchi e le poche zone piane necessarie, la seconda per aprire le mortase in cui inserire i cavicchi, talora aiutandosi col coltello da potatore per i particolari più delicati, come generati dal bosco nascono decine e decine di oggetti unici ed irripetibili, come unici ed irripetibili erano gli alberi da cui provengono.

Pochi, ma comunque necessari, gli accorgimenti per realizzare le strutture più complesse e per conservare al meglio gli oggetti. E’ consigliabile scortecciare subito i legni per evitare che sotto la corteccia si inseriscano gli insetti e lasciarli asciugare all’ombra ed all’aria. I cavicchi devono essere il più lunghi possibile; il mobile va trattato con impregnante antiumido e finito a flatting o ad olio.

Soluzioni fai da te arredamento in legno

Nella foto di scena possiamo vedere alcune realizzazioni di arredamento rustico fai da te, ad esempio:

  • La lampada: un pezzo di sciavero (o cotica o comunque, con altri nomi regionali, la fetta più esterna di un tronco tagliato per il lungo) regge il fusto della lampada con la base tagliata sbieca e incavicchiata.
  • Il vaso: Qui è bastato allargare il foro di marciume prodotto da un taglio malfatto (i rami non si potano mai con tagli orizzontali) per creare un originale vaso da fiori.
  • La sedia: Un tronco sinuosamente deformato a doppia S con una curva molto accentuata diventa l’elemento portante di una sedia completata da una V formata da due robusti rami abbastanza diritti e da un sedile di stecche rigide con i capi inseriti in un arco ottenuto incurvando un ramo ancora fresco e lasciandolo asciugare; in via del tutto eccezionale il sedile può essere un pezzo metallico di recupero.
panca rustica
Due tronchetti da cui si alza verticalmente un ramo, una tavola ricavata per spacco, due nodosi rami incastrati e inchiavettati negli stanti e due rami storti a fare da sostegno posteriore.
sgabello rustico
Una tavola abbastanza spessa ottenuta per spacco del tronco è retta da quattro rami diritti, profondamente inseriti nello spessore del sedile.
Arredamento rustico fai da te ultima modifica: 2017-07-07T14:06:49+00:00 da Redazione Bricoportale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *