Fai da te costruzioni
Home / Ristrutturare casa / Domotica / Installare il cronotermostato
cronotermostato, installare il cronotermostato, come installare il cronotermostato, cronotermostato wifi, cronotermostato bticino, termostato,termostato ambiente, termostato digitale

Installare il cronotermostato

 

Il cronotermostato è l’evoluzione del termostato tradizionale: ecco come installarlo

cronotermostato, installare il cronotermostato, come installare il cronotermostato, cronotermostato wifi, cronotermostato bticino, termostato,termostato ambiente, termostato digitaleSe per il termostato classico si può impostare un’unica temperatura ambiente, indifferenziata per fasce orarie e locali, con il cronotermostato si possono memorizzare programmi giornalieri e settimanali, differenziati per ambienti. Per entrambi l’impianto dev’essere predisposto facendo arrivare il collegamento alla caldaia nel punto di installazione (nella zona più fredda dell’abitazione, vicino all’ingresso o comunque lontano dagli elementi riscaldanti), ovvero i due fili in arrivo dalla scheda elettronica della caldaia che comanda la termoregolazione. I cronotermostati possono essere del tipo a incasso o a parete e sono di solito alimentati a batteria, per cui raramente necessitano anche di essere collegati alla rete elettrica. Collegando un cronotermostato a un attivatore GSM, possiamo accedere in remoto, tramite SMS, a tutte le funzioni del dispositivo.

Cosa serve per installare un cronotermostato:

  • Cronotermostato da incasso o a parete
  • Cacciavite isolato
  • Forbici da elettricista
  • Nastro isolante
  • Batterie alcaline

Come installare il cronotermostato

cronotermostato 3

 

  1. La rimozione della placca di finitura del termostato manuale la effettuiamo facendo leva dolcemente nei due incavi laterali della mascherina con un cacciavite di medie dimensioni.
  2. Per accedere ai collegamenti svitiamo le viti che fissano la placca porta frutti alla scatola. Prima di procedere prendiamo nota dei riferimenti di collegamento dei cavi di alimentazione.
  3. Alloggiamo la parte fissa del cronotermostato che occupa tutti e tre gli spazi disponibili. L’inserimento, frontale, è completo quando si avverte lo scatto delle mollette di tenuta laterali.
  4. Ripristiniamo i collegamenti dei fili di comando caldaia, facendo riferimento alle note prese; il funzionamento a batteria del nuovo dispositivo impone di isolare o rimuovere i cavi di alimentazione.
  5. Prima di alloggiare il cronotermostato inseriamo due batterie alcaline da 1,5 V AA/LR6 e sul display, retroilluminato, compare la prima schermata che conferma l’avvenuta alimentazione.
  6. L’interazione con l’impianto avviene quando il cronotermostato è inserito, ma il dispositivo entra in funzione dal momento in cui è alimentato: possiamo programmarlo seduti in poltrona.

Cronotermostato esterno

cronotermostato 4

  1. Per montare un cronotermostato esterno, si inseriscono a muro due tasselli, si fanno passare i fili di controllo attraverso il foro nella maschera di attacco e si effettuano i collegamenti nella morsettiera.
  2. La piccola scheda logica annessa alla morsettiera ha un coperchio da incastrare e bloccare con una vite in modo da salvaguardare i contatti. L’unità principale si innesta a scatto sulla mascherina.
Installare il cronotermostato ultima modifica: 2014-11-17T10:21:34+00:00 da Redazione Bricoportale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *