Fai da te costruzioni
Home / Ristrutturare casa / Lavori in casa / Idraulica / Grohe / Rubinetti da bagno e docce / Manutenzione doccetta bagno | Come portarla a nuovo in pochi passaggi
manutenzione doccetta
manutenzione doccetta

Manutenzione doccetta bagno | Come portarla a nuovo in pochi passaggi

 

Quando la doccia diventa un supplizio mano alle pinze: risolviamo il problema ed eseguiamo la manutenzione doccetta

La doccia è troppo piacevole per lasciarcela rovinare da getti scarsi, giunti gocciolanti e così via, occorre fare subito un’approfondita manutenzione doccetta.

I problemi dipendono, quasi sempre, da due classici fattori

  • l’occlusione dei fori della doccetta da parte di corpi estranei o calcare
  • deterioramento, fino alla perdita della tenuta, delle guarnizioni del tubo flessibile di alimentazione.

Come è fatta una doccetta?

Quali interventi eseguire per una corretta manutenzione della doccetta

Gli interventi da eseguire per la manutenzione doccetta, per riportare tutto a un buon funzionamento sono semplici e veloci: basta trovare una mezz’ora di tempo per eseguirli. Un punto debole è il flessibile che va dall’attacco a parete alla doccetta.

Se il tubo interno si è fessurato e perde va sostituito tutto il flessibile svitando le ghiere alle sue estremità (attenzione a non lasciare brutti segni con le pinze). Se gocciola in corrispondenza degli attacchi significa che le guarnizioni sono deteriorate: dopo averlo smontato si sostituiscono con altre uguali.

Il calcare che ottura il soffione può anche aver causato danni irreparabili: in tal caso più che una manutenzione doccetta dobbiamo sostituiamo il rubinetto e il tubo flessibile. Se invece pensiamo il danno non sia così grave interveniamo con un anticalcare (vedi box a lato).

L’attacco a muro del flessibile della doccetta va svitato agendo sulla ghiera dopo aver interposto uno straccetto per non segnarlo con le pinze giratubi.
Il flessibile va scollegato anche dalla doccetta allentando la ghiera che lo collega. Attenzione a non deformarla facendo troppa forza.
Alle due estremità del flessibile vi sono delle guarnizioni anulari che vanno sostituite.

Come eliminare il calcare

Il calcare che si deposita nei forellini e nei filtri delle doccette è in grado di ridurre notevolmente il deflusso dell’acqua e rendere irregolare il getto. Se notiamo malfunzionamenti di questo tipo dobbiamo smontare il soffione della doccetta. I modelli sono molto diversi uno dall’altro: molti, come quello visibile in foto, hanno una ghiera anulare che può essere ruotata in varie posizioni per modificare la forma del getto.

L’intervento consiste nello svitare l’erogatore centrale ed accedere alla vite che tiene assemblato l’insieme (1). Dopo aver smontato i componenti della doccetta si pongono a bagno in acqua tiepida in cui abbiamo versato un liquido anticalcare. Altro anticalcare può essere direttamente spruzzato sui filtri erogatori fino all’eliminazione delle incrostazioni (2).

Guarda come effettuare la sostituzione del flessibile e manopola doccia

 

Manutenzione doccetta bagno | Come portarla a nuovo in pochi passaggi ultima modifica: 2017-06-22T14:14:33+00:00 da Redazione Bricoportale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *