Un piccolo scrigno fai da te per le prime cose preziose

 

Costruito tagliando i pezzi da un foglio di MDF spesso 16 mm, questo scrigno fai da te ha i lati uniti con viti a testa svasata, mandate sotto filo piano per poi essere nascoste con stuccatura. Una mano di primer e la successiva finitura le rendono completamente invisibili

Da chiuso ha la forma di un parallelepipedo ma, come nei veri forzieri, il contenitore ha un coperchio che si apre a scrigno, articolato posteriormente con una cerniera a libro lunga quanto tutto il lato. Nel progettare lo scrigno fai da te, per stabilire le dimensioni dei pezzi, bisogna tenere conto dei sormonti e dello spessore del legno utilizzato, in questo caso MDF spesso 16 mm: il fondo e il top sormontano le pareti, mentre i pezzi frontali e i dorsi sormontano i pezzi laterali. Quindi risultano di uguali misure fra loro: il top e il fondo; il frontale basso e il dorso basso; il frontale alto e il dorso alto; i due fianchi bassi e, infine, i due fianchi alti. I frontali e i dorsi sono tutti larghi quanto il lato lungo del top e del fondo; mentre tutti i laterali sono larghi quanto il lato corto del top e del fondo meno il loro spessore preso due volte.

Servono 32 viti truciolari 3,5x 35 mm a testa svasata, con filetto parziale, per fissare fra loro i vari pezzi di MDF, e 18 viti truciolari 3×16 mm a testa svasata per fissare la cerniera a libro (14) e la chiusura a leva (4) del coperchio. Le nicchie che restano in corrispondenza delle teste delle viti che fissano fra loro i pannelli devono essere colmate con stucco che si stende con una spatolina.

Il colore di base dello scrigno fai da te è un rosa brillante da dare con bomboletta spray su una mano di primer steso a rullo. Quando il colore è perfettamente asciutto si completa la decorazione con disegni di pietre preziose stilizzate, finti angolari disegnati come quelli dei forzieri e altri fregi che possono impreziosire il manufatto.

Montaggio forziere fai da te e accessori, poi applicazione finitura

Tempo richiesto: 4 ore

  1. Tagliare i pezzi di MDF e marcarli

    Dopo aver tagliato i pezzi di MDF per realizzare lo scrigno fai da te, marchiamo i pezzi per identificarli e determinarne l’orientamento, in modo da non confonderli nelle successive lavorazioni.
    forziere fai da te

  2. Praticare i fori e posizionare le viti di giunzione

    Tiriamo una linea su cui posizionare le viti di giunzione. La linea va tirata a una distanza dal bordo pari alla metà dello spessore del pannello. Facciamo i fori per le viti e svasiamone la sede.

  3. Iniziare il montaggio dello scrigno fai da te

    Dopo aver fatto un piccolo preforo sul pannello sottostante, iniziamo il montaggio del contenitore applicando viti per legno truciolare, a testa svasata, parzialmente filettate. Le loro teste devono finire sotto filo piano.

  4. Applicare la cerniera

    Per applicare la cerniera dobbiamo posizionare il coperchio di fianco al contenitore, in posizione aperta; fra i due elementi dobbiamo mettere uno spessore di un paio di millimetri e tenere fermo il tutto con strettoi mentre inseriamo le viti.
    scrigno fai da te

  5. Fissare la chiusura a scatto

    Individuato il centro del lato frontale della scatola, fissiamo prima la parte superiore della chiusura a scatto; poi, per quella inferiore, marchiamo la posizione dei fori con la leva chiusa, quindi la apriamo e mettiamo le due viti inferiori.

  6. Stuccare le teste delle viti

    Per stuccare le teste delle viti basta caricare un poco di stucco sulla spatolina e farci due passate secche sopra: una la tiriamo in un senso e la seconda al traverso rispetto la prima. Per esempio: una da su a giù e una da destra a sinistra.

  7. Rimuovere l’eventuale eccedenza

    Quando lo stucco è secco, l’eventuale eccedenza o imperfezione (anche le classiche righe che possono rimanere dopo aver dato lo stucco) la rimuoviamo facilmente usando una levigatrice orbitale mouse, con carta abrasiva a grana medio-fine.

  8. Stendere il primer

    Per la migliore resa dello smalto, consigliamo caldamente di stendere sulla scatola il cosiddetto primer, che chiude i pori del legno e permette la corretta adesione del prodotto di finitura, facendolo rimanere uniforme e luminoso.

  9. Verniciare lo scrigno fai da te

    Per verniciare lo scrigno fai da te mettiamolo su un grosso foglio di cartone. Teniamo la bomboletta a una distanza di 25-30 cm dalla superficie e, avviato lo spruzzo, non teniamolo mai fermo in un punto: muoviamo sempre lo spray in modo oscillatorio cercando di stendere uno strato uniforme.
    scrigno fai da te

Articoli simili

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Tutorial Fai da te

Le guide di Almanacco

Progetti dei lettori