Costruire tavoli

Tavolo componibile

0
tavolo componibile
 

Pratico e comodo in casa, il tavolo componibile può essere usato anche in giardino; i suoi sette elementi complessivi si compongono in più forme.

Sette tavolini che si uniscono per un grande tavolo componibile lungo 3750 mm e largo 1500 mm composto da quattro tavolini A, sagomati a quarto di cerchio, con raggio di 750 mm e dotati di tre gambe ciascuno, due piani rettangolari C, sostenuti da un tavolo rettangolare B, che misura 750×1500 mm.

scomporre-il-tavolo

Ogni piano ha il perimetro rinforzato sulla faccia inferiore mediante due strati sovrapposti di listello largo 43 mm: utilizzando per piani e rinforzo multistrato da 15 mm, lo spessore complessivo del bordo diventa così di 45 mm. I piani C si appoggiano su una serie di staffe girevoli L, applicate sotto i listelli di rinforzo degli elementi provvisti di gambe per mezzo di un bullone che funge da perno, permettendo loro di ruotare verso l’esterno del perimetro e di rientrare quando non servono.

Il taglio dei vari piani rettangolari non presenta problemi; invece quello dei quarti di cerchio va preventivamente marcato, improvvisando un compasso con una matita e una cordicella; viene poi eseguito con il seghetto alternativo e infine accompagnato con una fresa o con carta vetrata, dopo avervi applicato i listelli di rinforzo. Se questi ultimi vengono ottenuti da più spezzoni di arco di cerchio, occorre fare in modo che le giunzioni tra un listello e l’altro, nelle due cornici sovrapposte, non coincidono. Prima di applicare i listelli di rinforzo con colla e chiodini bisogna aprire degli intagli sui piani A e B in corrispondenza degli angoli in modo che le gambe non escano dall’ingombro dei piani: questo accorgimento è indispensabile per poter affiancare liberamente i vari piani.
Ogni intaglio, ottenuto con seghetto alternativo o, meglio ancora, con sega a pettine manuale, misura 23×45 mm, ossia ha le esatte dimensioni della sezione delle gambe.

Le gambe del tavolo componibile

Vengono fissate ai piani inserendole negli apposti intagli e bloccandole in posizione con un bullone e 4 spine a secco.
I cinque fori occorrenti, tutti da 6 mm di diametro, vanno disposti come i pallini del numero cinque sui dadi da gioco: i quattro esterni servono per le spine, che hanno la funzione di impedire alle gambe di ruotare; quello interno serve come foro passante per il bullone, che va ad agire in un bussolotto inserito nei listelli di rinforzo. In questo modo, all’occorrenza si possono smontare le gambe semplicemente allentando un bullone. La testa del bullone entra in una fresatura del foro passante aperta sulla faccia esterna della gamba e si avvita con chiave esagonale maschio, detta chiave a brugola.
I piani privi di gambe hanno spine di faggio infisse in corrispondenza delle staffe L, incollate sporgenti verso il basso per metà della loro lunghezza di modo che possano inserirsi nel foro libero delle staffe bloccando fermamente il piano.

Cosa occorre per costruire il tavolo componibile

tavolo-componibile-misure

Multistrato spesso 15 mm:

  • 1 pezzo 1520×1520 mm da cui ricavare i 4 piani A,
  • 3 pezzi 750×1500 mm per il piano B e i 2 per piani C,
  • 12 listelli G e J 43×1500 mm,
  • 28 listelli D, F e H 43×750 mm,
  • 1 pezzo 750×1000 mm da cui ricavare i 4 listelli curvi E,
  • 16 staffe L 40×80 mm;

Tavole pino o abete sezione 21×43 mm:

  • 16 gambe K 730 mm;

Altri materiali:

  • colla vinilica;
  • chiodi 2×25 mm;
  • 32 bulloni 6×40 mm con testa a brugola;
  • 32 bussolotti Ø 6×25 mm;
  • 80 spine 6×40 mm;
  • turapori;
  • flatting;
  • smalto.

 

Bulloni e staffe

tavolo componibile disegno

I bulloni con testa a brugola sono indispensabili per un assemblaggio facile, ma solido. Usare ferramenta d’acciaio offre garanzia di durata e di inalterabilità.

La posizione delle staffe L consente di appoggiare i piani C sprovvisti di gambe con qualunque disposizione degli elementi.
Volendo poter variare al massimo basta applicare altre 4 staffe sui lati di testa del tavolo B.

Spicchi di tavolo

Listelli bordo

  • la doppia fila di listelli che costituisce il bordo è inchiodata e incollata lungo tutto il perimetro dei piani.

Fissaggio gamba

  • fissiamo provvisoriamente la gamba con strettoi prima di aprire i 4 fori laterali per le spine che impediscono la rotazione.

 

 

 

 

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *