Oggetti decorati

Vasi decorati

0
vasi decorati, vasi decorativi, decorazioni vasi, vasi, vasovasi decorati, vasi decorativi, decorazioni vasi, vasi, vaso
 

Realizziamo dei vasi decorati per impreziosire i nostri ambienti.

I vasi di terracotta sono pratici e utili finché si vuole, ma sono anche piuttosto anonimi. E’ chiaro che a noi non sta bene e troviamo il sistema di abbellirli, meglio se con un tocco di vivace personalizzazione. Come? Con gli smalti all’acqua e qualche piccola decorazione, ma di buon effetto estetico. Se il vaso è anche un po’ datato meglio ancora, il trattamento gli conferirà un nuovo e splendido look.

Vasi decorati – Come procedere
Utilizziamo gli smalti acrilici all’acqua; da preferire sono quelli adatti per interno ed esterno in modo che se vogliamo disporre i vasi all’aperto non avremo problemi.  Prima di applicare lo smalto all’acqua carteggiamo con carta vetro fine. Se necessario stendiamo una mano di cementite livellando bene la superficie un po’ ruvida della terracotta. Poi stendiamo una o più mani di smalto leggermente diluito in acqua. Passiamo quindi alla fase della decorazione che possiamo realizzare a mano libera effettuando disegni geometrici o volute, oppure utilizzando una mascherella (quelle per stencil vanno bene) e riprodurre sul vaso motivi floreali, decori stilizzati, farfalle e quant’altro la nostra fantasia ci suggerisce. Se desideriamo appendere i vasi è necessario praticare con il trapano due fori per potervi inserire una corda, sufficientemente grossa, in modo che possa sostenere il peso del vaso e bloccandola alle due estremità con un nodo. 

Vasi decorati – Materiali

vasi decorati, vasi decorativi, decorazioni vasi,  vasi, vaso

Servono: vasi di dimensioni e forme diverse; smalti all’acqua per esterno-interno di colori vari; pennelli; una cordicella ø circa 1 cm; un cutter. La spesa è contenuta (in tutto circa 15 euro).

Vasi decorati – Procedimento

vasi decorati, vasi decorativi, decorazioni vasi,  vasi, vaso

vasi decorati, vasi decorativi, decorazioni vasi,  vasi, vaso

  1. Per poter sospendere il vaso pratichiamo due fori in prossimità del bordo superiore che serviranno per farvi passare la cordicella. 
  2. Procediamo dipingendo il vaso con uno smalto all’acqua stendendone almeno due mani per uniformare bene il colore.
  3. Con le mascherelle tipo stencil personalizziamo a piacere il vaso. Utilizziamo smalti le cui tonalità contrastino con il colore di base.
  4. Passiamo la cordicella nei due fori e facciamo due nodi alle estremità per fissarla in modo stabile al vaso.
  5. Per non far colare un colore sopra l’altro utilizziamo smalti poco diluiti all’acqua e, stendendone almeno 2 mani. Se il vaso è vecchio e presenta piccoli difetti conviene applicare preventivamente una mano di cementite e successivamente carteggiare.

 

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *