Manutenzione e riparazione

Come sostituire la cinghia della tapparella

1
sostituire la cinghia della tapparella
 

Sostituire la cinghia della tapparella, guida passo-passo

Non è poi così difficile sostituire la cinghia della tapparella…
Può capitare che il cintino della tapparella si strappi, ma prima che accada abbiamo il tempo di notare che si sta consumando nelle zone di maggior attrito, per cui conviene procedere alla sostituzione prima che avvenga lo strappo. Per farlo dobbiamo accedere al cassonetto posto sopra la finestra, ove è situato il rullo che avvolge la tapparella. Questa va alzata e riavvolta utilizzando lo spezzone di cintino che è rimasto e bloccata, con un tacco di legno, ai rullini di scorrimento fissati al cassonetto. Asportiamo il vecchio cintino e al suo posto inseriamo quello nuovo collegandolo, in alto, alla puleggia e, in basso, all’avvolgitore facendolo passare attraverso i rullini presenti sul cassettone, in alto, e sulla mascherina dell’avvolgitore, in basso. Fissato all’avvolgitore “carichiamolo” per comprimere la molla interna; poi inseriamo il sistema in sede.

è utile sapere che

cintino tapparella

In questo lavoro conviene farsi aiutare, per non rischiare incidenti, specialmente se la finestra non dà su un balcone, ma direttamente sul vuoto. Il cintino può essere sostituito anche con la tapparella abbassata, ma in questo caso dobbiamo prima avvolgerlo sul meccanismo di richiamo e poi collegarlo alla puleggia. Il lavoro
risulta più complesso, ma offre maggiore sicurezza in quanto può non essere agevole mantenere la tapparella alzata durante l’operazione.

 

Disegno illustrativo

disegno cinghia tapparella

Come procedere

sostituire la cinghia

  1. Bloccata la tapparella, allentiamo il cintino inserito in una scanalatura e trattenuto da un nodo. Tagliamo il nodo e liberiamo il cintino dall’avvolgitore.
  2. Inseriamo il nuovo cintino nella fessura laterale della puleggia e blocchiamolo con un nodo. Poi avvolgiamolo di un paio di giri tirando con una certa forza.
  3. Dopo aver calato la tapparella facciamo passare il cintino nei rullini di scorrimento fissati al cassonetto. Lo tagliamo lasciando circa 30-50 cm di abbondanza.
  4. Dopo aver ruotato più volte il rullo dell’avvolgitore, comprimendo la molla interna, facciamo passare il cintino nei rullini e lo fissiamo al rullo con una vite.
  5. Liberando la molla di richiamo il cintino si avvolge sul rullo: attenzione a non lasciarlo andare di colpo. Inseriamo il corpo dell’avvolgitore nella sua sede.
  6. Applichiamo e serriamo le viti di bloccaggio che mantengono in posizione la mascherina e il meccanismo dell’avvolgitore nella sede.

La variabile cassonetto

cassonetto

I cassonetti posti sopra la finestra, che contengono il rullo e la puleggia di avvolgimento, possono essere di tipo molto diverso in funzione dell’età della casa e della tipologia dei serramenti. La differenza si evidenzia, soprattutto, nel sistema di apertura del cassonetto per poter accedere al suo interno.Nel caso più favorevole si tratta di ruotare verso l’alto (e bloccarlo) un pannello incernierato. Spesso, invece, il pannello è incastrato in scanalature sul telaio. In tal caso va spinto verso l’alto per liberare la scanalatura inferiore e poi, ruotando il suo bordo inferiore leggermente verso l’esterno, estratto dalla scanalatura superiore. Nel caso di finestre molto larghe, come quelle a tre ante, è necessaria la collaborazione di un aiutante perché il pannello di chiusura è lungo e pesante e non è facile movimentarlo da soli.

Vedi anche

1 Commento

  1. Molto interessante, ma come si fa a cambiare la cinghia nel caso in cui l’avvolgitore sia nel cassonetto?

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *