Tecniche

Pittura effetto lavagna | Realizzare un tavolo fai da te originale

0
pittura effetto lavagna
 

La pittura effetto lavagna, una tecnica di finitura perfetta per trasformare mobili e oggetti d’arredo

La tecnica di pittura effetto lavagna è ottenuta mediante la stesura di uno smalto specifico che crea una finitura del tipico colore nero opaco. Su questa, una volta asciutta, è possibile disegnare con il gesso e cancellare senza che essa si rovini.

Questa guida illustra come realizzare un tavolo con pittura effetto lavagna. L’oggetto d’arredo si realizza con uno smalto specifico con il quale si colora un pannello di truciolare in modo che ci si possa scrivere sopra. Il pannello di truciolare è, inoltre, rifinito con un bordo termoadesivo applicato con il ferro da stiro.

Questa tecnica è molto semplice da realizzare e necessita di materiali facilmente reperibili, come la vernice effetto lavagna.

Di seguito la procedura spiegata passo per passo.

Occorrente

lavagna
Pannello di truciolare bilaminato (nero) spesso 20 mm; rullo per pittura; bordino decorativo nero; smalto acrilico color nero lavagna.

Pittura effetto lavagna – Procedura guidata

lavagna
Stendere lo smalto color lavagna sul pannello di truciolare bilaminato utilizzando il rullo. Prelevare poco colore per volta in modo da applicarlo uniformemente.
lavagna
Utilizzando il ferro da stiro si rivestono i bordi del pannello di truciolare bilaminato con il bordino nero decorativo. È opportuno inserire un panno tra il bordino e la piastra.
lavagna
Si esportano le eccedenze del bordino utilizzando un cutter. Se necessario rifinire il lavoro con una lima sottile, lavorando dall’esterno verso l’interno del piano.

Infine si completa l’oggetto con l’aggiunta di due cavalletti che possono essere colorati con vernice nera o di altro colore a seconda del gusto personale. Se invece desideri installare delle gambe fisse scopri come costruire un tavolo.

Questa tecnica molto originale e interessante è adatta anche ad altre lavorazioni, come per esempio pannelli decorativi da parete, oggetti d’arredo o per dipingere le ante dei mobili della cucina, trasformandoli così in originali lavagnette dove appuntare le ricette o la lista della spesa.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Tecniche