Saint-Gobain Italia amplia la sua gamma 

I nuovi prodotti saranno realizzati a Fiorano Modenese che torna ad essere uno stabilimento produttivo

Saint-Gobain Italia amplia la propria gamma di prodotti con un nuovo impianto per la produzione di colorati per interni e rivestimenti per esterni, presentati in anteprima in occasione di una due giorni di evento che ha coinvolto un nutrito gruppo di clienti, circa 160 persone, che hanno avuto la possibilità di visitare il sito di Fiorano Modenese e vivere delle esperienze alla scoperta delle eccellenze del territorio.

L’azienda per questo progetto ha scelto di puntare sul sito di Fiorano, che torna ad essere uno stabilimento produttivo proprio per realizzare le due nuove linee di finiture targati Saint-Gobain: weberpaint, la gamma di idropitture per interni studiata per incontrare le necessità di professionisti e privati, e le finiture per esterno webercote, in grado di adattarsi ai diversi materiali costruttivi ed utilizzi.

In termini di sostenibilità, il progetto relativo all’impianto di Fiorano vede un sistema di recupero delle acque di lavaggio durante il processo produttivo per essere successivamente riutilizzate nel ciclo successivo, che genera un risparmio idrico che si attesta a più del 50% dell’acqua impiegata; i trasporti generano una riduzione del 30% di emissioni di CO2, grazie alla ridistribuzione dei volumi di produzione tra i siti del sud Italia e del centro-nord. Inoltre, sono utilizzati imballi in plastica realizzati con una percentuale di materiale riciclato che può raggiungere il 30%.

Gli investimenti rientrano nella volontà di integrare sempre di più all’interno della propria offerta materiali e soluzioni tecnologicamente avanzati e in ottica di risparmio energetico, in linea con gli impegni del Gruppo in termini di sostenibilità, che puntano alla carbon neutrality entro il 2050.

Le nuove linee di colorati

  • weberpaint: una linea di idropitture versatili e sostenibili per interni che, attraverso il sistema tintometrico webercolorlook, consente di tinteggiare gli ambienti in 1950 diverse colorazioni. Dalle tinte per cartongessi, alle pitture traspiranti che prevengono muffe e funghi fino a quelle ad alta copertura, i colori weberpaint sono progettati e concepiti per incontrare le esigenze relative alle differenti soluzioni di applicazione;
  • webercote: rivestimenti per esterni pensati per ottenere texture omogenee in linea con le tendenze dell’architettura contemporanea grazie a una granulometria fino a 1,2 mm o 1,5 mm, in base al diverso prodotto scelto (TRAMA 1.2 o TRAMA 1.5). Particolarmente indicate per la copertura di sistemi a cappotto e nuove facciate ad alta efficienza energetica, le nuove soluzioni webercote sono caratterizzate da consumi ridotti ed eccellente scorrevolezza e lavorabilità. Disponibili sia per soluzioni a base organiche, sia a base silossanici e acrilsilossanici, i nuovi rivestimenti sono traspiranti e idrorepellenti e favoriscono la fuoriuscita dell’umidità verso l’esterno dell’edificio, impedendo al tempo stesso la formazione di alghe, muffe e altri microrganismi che nel tempo deteriorano l’aspetto della facciata. Questi prodotti sono disponibili in 242 colori e garantiscono di mantenere a lungo l’intensità delle tinte della facciata, contribuendo, in tal modo, a ridurre le spese di manutenzione dell’immobile.

Scopri di più sulle pitture per interni weberpaint: https://www.it.weber/weberpaint-pitture-interni-benessere-colori-con-le-nuove-idropitture

Scopri di più sui sistemi di rivestimento per esterno webercote: https://www.it.weber/scegliere-i-migliori-rivestimenti-la-facciata

Articoli simili

- Annunci -

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Tutorial Fai da te

Le guide di Almanacco

Progetti dei lettori

176,129FansLike
8,261FollowersFollow
97,382FollowersFollow
40,000SubscribersSubscribe