Provati per voi

Pompa sommersa ARUP 750 PT AR Blue Clean

0
 

Le caratteristiche tecniche e le particolarità di cui dispone ne fanno uno strumento utile in tutte le situazioni, d’emergenza o meno, in casa e in giardino

La pompa sommersa ARUP 750 PT di AR BLUE CLEAN può essere collocata in un luogo e restare sempre lì, per lavorare su comando ad esempio, oppure può essere utilizzata dov’è richiesta la rimozione di liquidi, in una sorta di situazione emergenziale. Nel primo caso, probabilmente, vi si collega un tubo in modo fisso, mentre nel secondo è più comodo disporre di un attacco rapido per innestare al volo qualsiasi tubo di cui si dispone.

Inoltre, le acque che si devono aspirare possono essere “chiare” o “scure”, a seconda della presenza e delle dimensioni dei corpuscoli in sospensione nel liquido. E vero che le pompe per acque scure possono aspirare senza problemi anche le chiare, ma la bocca di aspirazione deve essere necessariamente alta e non viene mai tolta tutta l’acqua presente.

La pompa sommersa ARUP 750 PT toglie dall’imbarazzo di tutte queste opzioni: aspira acque chiare e scure, ma rimuove il liquido sino al millimetro; dà la possibilità di regolare la soglia di intervento dell’interruttore galleggiante e permette di scegliere liberamente se usare un attacco a pressione o uno di tipo rapido. Costa euro 79,90.

3 opzioni per la pompa sommersa ARUP 750 PT che offrono tanta versatilità

Tempo richiesto: 15 minuti.

  • Applicare un tubo a pressione

    Il raccordo in dotazione permette di scegliere se applicare direttamente un tubo a pressione, da bloccare poi con una fascetta.

  • Possibilità di adottare un attacco rapido

    In alternativa si può scegliere di mettere un attacco rapido, che si applica sul filetto a passo metrico; per questo, è necessario rimuovere con un cutter la parte iniziale del raccordo, che non serve.

  • Installare il maschio dell’attacco rapido

    Il maschio dell’attacco rapido si avvita direttamente sul filetto del raccordo, interponendo la regolare guarnizione di gomma. Così si può mettere e togliere rapidamente il tubo alla pompa.

  • Modulare l’accensione della pompa sul livello d’acqua desiderato

    Il cavo del galleggiante si può fermare lateralmente all’impugnatura, tenendolo più libero o meno: questo serve proprio per modulare l’accensione della pompa sul livello d’acqua desiderato.

  • Possibilità di tenere la pompa sollevata

    I tre piedini, che tengono sollevata la pompa dal piano d’appoggio per aspirare elementi in sospensione di grandi dimensioni, possono essere ripiegati all’interno. In questo modo si aspirano solo acque chiare, ma la pompa è in grado di rimuovere completamente il liquido presente.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *