Cucina ristrutturare casa

Installare il tritarifiuti dissipatore

0
tritarifiuti, dissipatore, tritarifiuti domestico,
 

La cucina fa un salto di qualità se il lavello viene dotato di un nuovo apparecchio: il tritarifiuti.

Il tritarifiuti è detto anche dissipatore, viene montato al posto della piletta di scarico del lavello, per cui, durante il lavaggio di piatti e stoviglie, riceve gli avanzi di cibo. Il suo meccanismo interno li trita finemente e provvede a inviare il tutto nello scarico. Il suo funzionamento è comandato da un pulsante a pompetta che si posiziona a fianco del lavello o sul top della cucina: quando si preme il pulsante il dissipatore entra in azione. Per un funzionamento ottimale è necessario immettere solo rifiuti alimentari evitando scarti troppo grossi. Una buona pulizia settimanale da eseguire con prodotti biologici elimina intasamenti e cattivi odori.

Tritarifiuti – L’installazione

tritarifiuti-4

tritarifiuti, dissipatore, tritarifiuti domestico,

  1. si inserisce, sotto lo scarico, l’apposita flangia-collarino a cui va collegato il dissipatore.
  2. 2: si inserisce il dissipatore sulla flangia-collarino tramite l’attacco rapido a baionetta.
  3. 3: si attacca il tubo di scarico al tritarifiuti. Si collega l’altro ingresso a quello di troppopieno del lavello.
  4. 4: si inserisce nella sua sede il tubetto dell’interruttore pneumatico e si eseguono i necessari collegamenti elettrici.

Per maggiori informazioni visitare il sito Ink Sink Erator Italy 

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *