Costruire armadi

Armadio ripostiglio in legno | Costruzione fai da te

0
armadio ripostiglio
 

Questo armadio ripostiglio è costruito con legno di recupero ed è realizzato in una nicchia come una sorta di armadietto a muro

Al di sotto di una nicchia nel muro è stata abbattuta la muratura per costruire un armadio ripostiglio.

La nicchia nel muro prima dell’intervento.

Il vano inferiore, realizzato a seguito dell’abbattimento del muro, è stato suddiviso verticalmente in due scomparti: quello a sinistra è più largo e attrezzato con quattro ripiani (tavole di recupero rivestite con laminato), mentre quello a destra è stretto e alto, destinato ad aspirapolvere o attrezzi a sviluppo verticale.

armadio ripostiglio

A lato di questo, un vano già esistente viene prolungato fino a terra e i ripiani interni (180×260 mm) permettono di conservare barattoli, flaconi e lattine.

I montanti della cornice supportano le ante del mobiletto ripostiglio; queste sono collegate tramite cerniere a farfalla brunite sotto l’azione di una fiamma. A terra si realizza una pedana per la battuta, sotto il ripiano a giorno si monta una coppia di calamite.

Vediamo ora nel dettaglio come costruire un armadio a muro che funga da mobile ripostiglio.

Realizzazione illustrata

armadio ripostiglio
La muratura sottostante la nicchia dev’essere demolita fino a pavimento; la spallina di destra va portata tutta alla profondità dei vani chiusi dalle botole. Si provvede poi a squadrare e intonacare lo spazio recuperato, raccordandolo con il vano superiore e con le pareti laterali.
Con il trapano munito di fresa cilindrica e montato su colonna si realizza la battuta per le ante, facendo scorrere il listello contro una guida.
I listelli che incorniciano le ante (due pannelli di compensato di noce 1140×445 mm) hanno le estremità tagliate a 45° e il lato interno scanalato per l’inserimento dei pannelli; sono uniti per incollaggio.
Composta l’anta, le fessure tra pannello e cornice si rifiniscono con un’ulteriore cornicetta in listelli di ramino 10×10 mm.
Al centro della faccia esterna delle ante si incollano due pannelli 1000×300 mm dello stesso compensato.
La finitura dei pezzi si effettua prima del montaggio: consiste nella mordenzatura e verniciatura a turapori.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *