Laboratorio

Truschino fai da te

4
truschino fai da te
 

Detto anche graffietto, riporta con precisione una misura su una tavola per tutta la sua lunghezza o in parte; si trova in commercio completo di asta graduata, ma è un piacere farselo e personalizzarlo per forma e particolari costruttivi

Realizzare un truschino fai da te è essenziale per realizzare tenoni, mortase, incastri a mezzo legno, battute, tracciature distanti dai bordi. Il truschino è costituito da un blocchetto di legno, serrato da uno o più bulloncini, in cui scorre un listello munito di punta tracciante.

Nelle versioni commerciali questo listello riporta una scala millimetrata per l’immediata rilevazione della misura a cui va fatta la tracciatura; con un truschino fai da te (o graffietto fai da te) occorre, prima di usarlo, rilevare la misura sul pezzo con righello e squadra e fermare a questa stessa misura la punta tracciante.

truschino fai da te

L’uso del truschino per legno è semplicissimo e intuitivo: bloccata la punta tracciante alla misura voluta e impugnato a piena mano il blocchetto di legno, si fa scorrere, eventualmente avanti e indietro per una traccia più nitida, il corpo dello strumento contro il pezzo.

Come è fatto un truschino da falegname

graffietto fai da te

In alcuni modelli la punta graffiante è sostituita da una lama a disco o da una punta scrivente inserita in un portamine. Nelle officine meccaniche si utilizza un truschino particolare per la tracciatura delle altezze, costituito da una base piana su cui è fissata un’asta verticale graduata provvista di punta tracciante.

La base funziona come piano di riscontro e l’asta scorrevole riporta la tracciatura all’altezza desiderata. Esistono anche truschini costituiti da un blocchetto in cui sono inseriti due listelli scorrevoli posti a 90° per l’esecuzione di tracciature complesse. RMA Tools 

Truschino fai da te passo-passo

occorrente truschino fai da te
Per realizzare un graffietto da falegname ci serve un blocchetto di legno duro a fibra compatta ed elastica, le cui facce vanno squadrate con precisione e levigate per bene; servono inoltre una barra filettata da tagliare a misura in due pezzi, alcune boccole filettate e dadi a farfalla.
Tracciamo sul blocchetto di legno la mezzeria e i contorni dello scasso per l’asta graduata.
Due fori passanti devono essere praticati sulle facce laterali sempre lungo la mezzeria.
costruire un truschino fai da te
Rigiriamo il blocchetto sulla faccia più larga e, usando la sega a nastro, tagliamo lungo la linea di mezzeria.
Con la sega a nastro pratichiamo le due incisioni a U seguendo la tracciatura già effettuata. Affiancate ricompongono la sede in cui scorre il cursore quadrato. Con uno scalpello eliminiamo la parte di legno tra le due incisioni; rifiniamo nel modo migliore, con l’uso di una raspa, le tre facce dello scasso.
Inseriamo nei quattro fori (erano due, sono diventati quattro dopo il taglio longitudinale del blocchetto) le boccole filettate.
truschino fai da te
Abbiamo sagomato il blocchetto con sega, raspa e carta vetrata per renderlo meno tozzo e più facilmente impugnabile. Avvitiamo i due spezzoni di barra filettata nelle boccole e ricomponiamo il blocchetto, inseriamo il cursore nello scasso centrale e stringiamo con quattro dadi a farfalla avvitati sulla barra filettata che sporge all’esterno.
Nell’estremità del cursore a sezione quadrata pratichiamo due fori: il primo, passante, diventa la sede della matita, il secondo, praticato in testa, incrocia perpendicolarmente il primo e riceve una vite che, stretta a fondo, blocca la matita.

Il truschino autocostruito è ora completo.

Vedi anche

4 Commenti

  1. Interesantissimo! Molte grazie

     
  2. Fantástico. Una cosa tan sencilla y tan práctica, merece todos nuestros aplausos. Gracie mile.

     
  3. I dadi a farfalla che vanno a stringere su di una superficie inclinata, in breve tempo rovinano il legno appoggiando sempre da una sola parte.Secondo il mio modesto parere sarebbe meglio non fare i due smussi lasciare il blocchetto squadrato e sotto ai dadi a farfalla (Galletti) mettere una rondella adeguata.Forse perde in estetica ma recupera in funzionalità

     
    1. Buongiorno Alessandro,

      Ha perfettamente ragione! Grazie per il suo consiglio.

      Cordiali saluti.

       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Laboratorio