Lampade e illuminazioneLavorare il ferro

Lampade da parete a neon nella lamiera

0
lampade a parete nella lamiera
 

Lampade da parete fai da te

Moderna e funzionale, questa lampada da parete fai da te potrebbe portare la firma di un designer di tendenza; la realizziamo con lamiera traforata, legno e plexiglas. La lampada ha una struttura longilinea e rappresenta lasoluzione bricolage ideale per dar luce ad un corridoio non illuminato; è una lampada che si sviluppa in altezza ma, se si preferisce, può essere collocata lungo il battiscopa. 

La forma allungata dei tubi fluorescenti ha impedito per anni l’affermazione di questa fonte luminosa, esteticamente non molto interessante anche se consuma poco ed è riposante. Nel nostro caso diventa vincente, la luce si diffonde a tutta altezza non solo attraverso il plexiglas, in colore armonizzato all’ambiente, ma anche attraverso la lamiera traforata, con piacevoli effetti luminosi.

Lamiera

LA LAMIERA FORATA

Si trova in pannelli di diverso spessore e dimensione che presentano fori continui disposti in modo regolare, la cui funzione è quella di ridurre in modo considerevole il peso della lamiera. I fori, di dimensioni più o meno grandi a seconda dello spessore, sono solitamente di forma quadra o tonda, ma se ne trovano anche “fantasia”, ad esempio a forma di fiore. Quella da 0,5 mm di spessore presenta fori piuttosto fitti e si taglia agevolmente con una comune cesoia per il fai da te: è più facile reperirla presso l’officina di un fabbro o un grossista di carpenteria metallica, difficilmente nei centri di bricolage. La dimensione dei fori permette di collegare gli spezzoni che compongono la struttura con rivetti ed alla base in legno con viti senza bisogno di foratura, operazione invece necessaria per fissare i profili superiori.

 

 

 

 

OCCORRENTE

  • lamiera traforata da 0,5 mm: 2 strisce 130×2000 mm e  3 pezzi 130×130 mm;
  • 2 profili unghietta 18×2000 mm;
  • listello legno 2000x100x20 mm;
  • 2 neon completi da 30 W lunghi 930 mm;
  • rivetti;
  • viti 3×16 mm;
  • filo elettrico tripolare;
  • interruttore a piede;
  • 1 striscia di plexiglas colorato da 3x10x2000 mm;
  • spray argento.

TAGLIAMO LA LAMIERA

  1. Con la cesoia per tagli diritti la lamiera da 0,5 mm si taglia agevolmente e la linea di taglio rimane pulita, senza sbavature; data la lunghezza della striscia, attenzione a non deformarla avanzando con il taglio. 
  2. Si bloccano le strisce, prima una e poi l’altra, tra due listelli, lasciandone sporgere circa 
  3. 1 cm da ripiegare a 90°. Questo costituisce l’appoggio per la striscia di plexiglas.
  4. La faccia interna del listello va trattata con una mano di fondo, per favorire l’aggrappaggio dello spray argento che accentua la diffusione della luce emanata dai neon.
  5. La lamiera si fissa al listello con alcune viti, mantenendola bloccata con morsetti a filo della parte rivolta in basso.

FISSAGGIO OTTIMALE CON IL RIVETTO

  1. Il rinforzo interno si ottiene ripiegando i lati ad uno degli spezzoni di lamiera, dopo averne tagliato gli angoli nella misura necessaria. Per i motivi già detti, l’incastro deve essere preciso, meglio che forzi lievemente verso l’esterno inserendolo, così che la trazione del rivetto in fase di rottura non abbia a generare deformazioni verso l’interno.
  2. Una delle strisce chiude il listello di base su tre lati, più due pieghe di circa un centimetro sul quarto lato alle quali si fissa la striscia diritta che completa il contenitore.
  3. Senza rimuovere la pellicola protettiva si utilizza la striscia di plexiglas per trovare la giusta altezza alla quale vanno fissati i profili che fanno da guida e da finitura.

ACCENSIONE A PEDALE

  1. Vicino ad una delle estremità del listello si pratica un foro passante entro il quale si inserisce uno spezzone di cavo, lungo quanto basta ad arrivare ai morsetti di uno dei neon all’interno, lasciandolo fuoriuscire per circa 15-20 cm dalla lampada; si apre l’interruttore a piede e si effettuano i collegamenti elettrici.
  2. I neon in kit, ideali per il fai da te, sono completi di tutto ciò che occorre per il loro funzionamento, basta eseguire i collegamenti elettrici e fissare lo zoccolo alla base con un paio di viti per ciascuno. Una volta collegato il primo al cavo di alimentazione da un lato, lo si collega dal lato opposto al secondo neon.
  3. Lo spray argento si spruzza su tutta la lamiera per eliminare l’opacità e l’aspetto “ferroso” e sul listello di base prima di passare alla parte elettrica. La scelta del colore per il coperchio dipende dall’ambiente in cui va collocata la lampada e dall’effetto luminoso che si vuole ottenere, tenendo presente che colori più scuri attenuano la luce dei neon.

UTENSILI
Cesoia, morsetto, pennello, avvitatore, rivettatrice, lima, cacciavite

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *