Home / Fai da te / Costruzioni fai da te / Mobili per l'ingresso / Come costruire una vetrinetta espositiva

Come costruire una vetrinetta espositiva

 

Utile guida per costruire una vetrinetta fai da te espositiva

Come costruire una vetrinetta senza incorrere nel rischio di buttare via tutto? Partiamo subito con dire che non si tratta di una realizzazione semplice: occorre essere molto precisi per effettuare fresature perfette (a tal propostito riportiamo una guida completa per fresare il legno). La vetrinetta fai da te illustrata in questo articolo è realizzata in materiali non proprio standard, la vetrinetta portaoggetti, elegante come tutti i mobili in vetro o simil vetro, è illuminata dall’alto da quattro faretti alogeni ad incasso che mettono in risalto gli oggetti posati sui piani di cristallo.

La base e il top sono formati, ognuno, da due pannelli di MDF sovrapposti, uniti con colla e viti; parallele a due lati opposti corrono due scanalature profonde 10 mm e larghe 6 mm (che proseguono per 50 mm sui lati consecutivi) in cui si inseriscono i pannelli profilati ad U in vetro o metacrilato (non facili da trovare ma le ditte che vendono plexiglas possono anche lavorarlo). Sul top pratichiamo, prima di unire i due pannelli, 4 fori per i faretti alogeni: sul pannello superiore i fori hanno diametro 160 mm e su quello inferiore 65 mm.

Per praticare i primi servono il trapano e il seghetto alternativo, per i secondi il trapano con una sega a tazza. I quattro piani di cristallo appoggiano su sedici perni in materiale trasparente; di questi, la metà è fissata al pannello di fondo in MDF; l’altra metà, con colla cianoacrilica, è fissata all’interno dei profili trasparenti a U.

Per il montaggio della vetrinetta inseriamo nella scanalutura di base il profilo ad U, dopo aver distribuito all’interno della scanalatura un velo di silicone; caliamo sulla sommità il top con le scanalature rivolte verso il basso in modo che ricevano e blocchino il profilo ad U utilizzando silicone come adesivo e sigillante. Rifiniamo la parete in MDF con una mano di turapori ed una mano di vernice trasparente.

Cosa serve per costruire una vetrinetta fai da te

  • MDF spesso 19 mm: 2 pezzi A 538×538 mm; 2 pezzi B 578×578 mm; 1 pezzo C 28×2124 mm.
  • Profilo trasparente ad U spesso 6 mm: 2 pezzi D 498×2144 mm.
  • Cristallo spesso 8 mm: 4 pezzi E 484×472 mm.
  • 16 reggipiani per mensole in cristallo;
  • 4 faretti alogeni orientabili a incasso, con trasformatore;
  • viti autofilettanti legno 4×35 mm e 4×50 mm;
  • turapori;
  • vernice o smalto a finire;
  • 1 tubetto di silicone;
  • 1 tubetto di colla cianoacrilica

Come costruire una vetrinetta? Si parte dalle scanalature!

fresatura del legno

Per effettuare le scanalature sui pannelli di base e del top utilizziamo la fresatrice portatile, con una fresa cilindrica del diametro di 6 mm; applichiamo alla fresatrice la guida parallela con cui seguiamo il bordo dei pannelli. Con martello e scalpello affilato rifiniamo le scanalature, per dar loro continuità, in corrispondenza degli spigoli.

Vetrinetta fai da te, disegno in scala

come costruire una vetrinetta

Costruzione passo-passo

costruzione di una vetrina

Per effettuare la scanalatura sul bordo del pannello di fondo (1), conviene aumentare la superficie di appoggio della fresatrice applicando al pannello una tavola, perfettamente a filo con il bordo. I piedini (2) che reggono le mensole in cristallo si fissano al fondo praticando un foro con il trapano, in cui inseriamo il perno cilindrico cosparso di colla cianoacrilica; il fissaggio al profilo ad U avviene segando il perno ed utilizzando colla cianoacrilica. Fissiamo il pannello di fondo a quello di base mediante tre viti lunghe 50 mm, infisse nel pannello di base dal lato inferiore (3).

Prima di inserire i profili trasparenti nelle scanalature, stendiamo un velo di silicone trasparente (4), eliminando poi quello eccedente con uno straccio imbevuto di alcool. I portalampade orientabili dei faretti a incasso si bloccano nei rispettivi alloggiamenti con delle clip metalliche (5); introduciamo i portalampade nei fori, dal lato interno della vetrina, prima di collegare i due pannelli del top. Il pannello superiore del top, munito di fori Ø 160 mm, viene fissato al pannello inferiore mediante viti 4×35 mm e trattiene le clip metalliche dei portalampade.

Le lampade alogene (6) orientabili a incasso funzionano a bassissima tensione e sono, per questo, del tutto sicure. Il trasformatore di tensione, necessario per il loro fuzionamento, trova posto sul top ed i collegamenti si effettuano con i morsetti a cappuccio, più sicuri dei mammuth; l’interruttore che aziona le lampade è installato a monte del trasformatore, affinché questo risulti isolato, quando le lampadine sono spente.

Se non abbiamo tempo per costruirne una fai da te, ecco alcune vetrinette proposte da Ikea

Come costruire una vetrinetta espositiva ultima modifica: 2017-10-05T14:49:54+00:00 da Redazione Bricoportale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *