Presepi fai da te

Presepe in sughero

0
presepe-in-sughero
 

Costruiamo la capanna e le installazioni scenografiche di contorno per le nostre statuine simulando un panorama tutto rocce e anfratti

Il sughero “maschio” ottenuto dalla prima scortecciatura di piante relativamente giovani ha scarso valore commerciale, ma è assai adatto al nostro scopo a causa della superficie aspra e contorta.

Partendo da un pezzo di forma vagamente cilindrica tagliamo alcune parti e le congiungiamo in modo da ottenere un fondale e una base piatta con, ai due estremi, le montagnole per accogliere i pastori. Se la plancia di sughero nella sua forma naturale non è adatta per realizzare la classica scenografia del presepe, la si taglia in parti più piccole incollandone insieme alcune per formare un anfiteatro adatto. Dovrebbero bastare una base piatta, un fondale e due zone rilevate laterali che servono anche per rendere stabile l’appoggio. Con i frammenti rimasti si costruiscono muri e tetto della capanna decorando il presepe con muschio, sfagno e ghiaia.

PRESEPE IN SUGHERO: L’ASSEMBLAGGIO

forare

Tagliamo alcune parti dalla plancia e raddrizziamo il bordo con un coltello o una raspa fino a che le due superfici non combacino perfettamente. Foriamo con una punta da 8 mm una delle parti e riportiamo un segno sulla seconda in modo che i fori si fronteggino con precisione.

 

incollare-spine

Bagniamo di colla le spine di faggio da 8 mm con un pennellino. Possono andare bene anche semplici rametti di forma cilindrica.

 

inserire-spine

Poniamo le spine nei rispettivi alloggiamenti inserendole per metà con l’aiuto di un martello. È consigliabile trapanare su questo lato dei fori di profondità appena sufficiente per alloggiare la spina in modo che l’inserimento dell’altro pezzo non la faccia affondare troppo.

 

presepe-in-sughero-contatto

Spennelliamo con colla vinilica tutta la zona di contatto, spine comprese, senza bagnare la parte rugosa e assembliamo le parti mantenendole sotto pressione.

 

termocolla

A colla asciutta irrobustiamo la giunzione con uno strato di termocolla che fa da ponte tra le due parti.

PRESEPE IN SUGHERO: I PARTICOLARI

muschio

Dopo l’assemblaggio delle varie parti lasciamo in vista la faccia con la corteccia scabra e all’interno le zone più lisce. Con qualche goccia di colla vinilica incolliamo ciuffi di muschio per simulare i prati.

 

graniglia-marmo

La ghiaia di strade e piazzali è graniglia di marmo bianco stesa su di un letto di colla vinilica. Per ottenere una copertura più fitta si abbonda con i sassolini premendoli bene. A colla asciutta si capovolge il presepe scuotendo via quelli non attaccati bene.

 

incollare-statuine

Per incollare le statuine utilizziamo colla a caldo.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *