Orologi

Costruire una meridiana | Progetto e passaggi illustrati

0
costruire una meridiana
costruire una meridiana
 

Ecco come costruire una meridiana e misurare il tempo con uno strumento antico.

Progettare, realizzare e costruire una meridiana non è un’impresa poi così difficile.

Il sud

La nostra meridiana solare, montata su uno spigolo, è rivolta esattamente a sud: questo ci facilita le cose. Il quadrante della meridiana è ricavato da un piano metallico che si sagoma col seghetto alternativo o con le cesoie e si dota, sul retro, di tacchi di compensato marino incastrati nelle nervature fissati con viti. Le zanche che fissano la meridiana al muro sono saldate al centro. La linea fondamentale della suddivisione oraria è quella di mezzodì.

Per costruire meridiana, dopo aver realizzato lo gnomone (vedi box in basso) e averlo piazzato adottiamo un sistema empirico, ma concreto: aspettiamo un segnale orario di mezzogiorno (occhio all’ora legale!) e tracciamo sul quadrante la posizione dell’ombra dello stilo in quel preciso momento. Partendo dalla base dello stilo ed esattamente a 90° con la linea di mezzodì si traccia la linea delle 6 (e quella delle 18).

Sempre con vertice alla base si tracciano, a 15° di distanza, le linee delle altre ore, che formano un ventaglio. Al termine di ogni linea si avvita un bulloncino d’ottone e si marca, nel modo più opportuno, l’indicazione dell’ora. Non resta che montare il quadrante sulla base metallica e installare l’insieme sullo spigolo con zanche e tasselli a espansione.

Costruire una meridiana – I materiali

Piano di metallo da 40×80 cm; Ritagli di multistrato marino spess30 mm; gnomone da far realizzare dal fabbro; zanche di ferro; viti 3×3 mm; tasselli da muro; smalto; colla contatto; matita

Costruire una meridiana – Schemi illustrativi

progetto meridiana fai da te

Costruire una meridiana – La posizione dello gnomone

gnomone meridiana

Lo gnomone (che proietta l’ombra e che facciamo costruire da un fabbro) è costituito da una base piatta da avvitare sulla mezzeria del quadrante in corrispondenza della nervatura della meridiana. L’inclinazione del suo stilo gnomone è fondamentale e dipende dalla latitudine del luogo.

Avendo orientato la meridiana perfettamente a sud il calcolo di questa inclinazione è molto facilitata. Lo stilo che compone lo gnomone si salda in modo che faccia con la base un angolo pari a 90° meno la latitudine del luogo ove viene collocata la meridiana (quindi compreso fra i 55° e i 43° andando da Lampedusa al Brennero). Questa inclinazione rende lo stilo perpendicolare all’asse terrestre così che la sua ombra, tanto in inverno che in estate, si sposta di 15° all’ora (360:24); la lunghezza di tale ombra, invece, varia secondo le stagioni.

Costruire una meridiana – Tracciale le ore

  1.  Un ripiano di scaffalatura metallica si presta ottimamente, per leggerezza e rigidità, a fungere da quadrante; le nervature sottostanti si rivelano preziose per agganciarvi le zanche di fissaggio. Su di esso si effettua la tracciatura della sagoma.
  2. Si sagoma il ripiano con il seghetto alternativo dotato di lama per metallo o con un paio di cesoie abbastanza robuste da tagliare agevolmente la robusta lamiera.
  3. Il quadrante va decorato, a piacere, con colori che resistano all’azione della luce solare, che vi batte in pieno e a lungo.
  4. Si tracciano, su un foglio, le linee orarie a partire dalle ore 12 (rilevate con un segnale orario grazie a un montaggio provvisorio della meridiana).
  5. Sfruttando le nervature si irrigidiscono i bordi del ripiano con pezzi di multistrato marino opportunamente sagomati e che vengono poi bloccati con viti. Infine si monta lo gnomone con due viti.

Ora che è pronta la meridiana ci si può cimentare nella costruzione di un orologio da cucina

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Orologi