Come sfruttare lo spazio in mansarda

 

Mobili bassi per sfruttare lo spazio in mansarda, nel sottotetto, caratterizzato da un soffitto decrescente fino a pavimento

C’è una profondità considerevole prima del perimetro in cui non è possibile mantenere la posizione eretta: mediamente, in base alla pendenza della falda, si può affermare che quando una persona di media statura sfiora il soffitto, ha davanti a sé ancora 80 cm di pavimento.

Basta tracciare in quel punto una verticale e un’orizzontale parallela alla parete per rendersi conto che è quello il primo spazio da utilizzare senza ridurre la libertà di movimento. Occorre comunque rimanere al di sotto delle finestre, per non togliere luce al locale, ma un mobile basso e lungo di queste dimensioni, vera soluzione bricolage, può contenere una marea di roba, se ben ripartito al suo interno.

Tra l’altro, se si tratta di aggiungere interruttori o prese elettriche lo si può fare senza grossi lavori e in modo invisibile: gli impianti possono correre dietro il mobile e i comandi si possono incassare in uno zoccolo superiore. Non occorre realizzare una struttura completa, ma soltanto un telaio suddiviso a scomparti chiuso da cassettoni con un ampio frontale o con antine persianate, facili da reperire già pronte in varie misure. Il lungo top può essere utilizzato per la TV, il computer, l’impianto stereo e se si prevede un piano aggiuntivo estensibile o ribaltabile, ci sta anche un tavolo a scomparsa per due o quattro persone. Tutto senza perdere spazio!

IL PROGETTO

sfruttare lo spazio in mansarda

Pannelli e distanziali

Il montaggio inizia fissando un primo pannello verticale a una delle pareti di lato. Alla parete obliqua, invece, si fissa una striscia di MDF con funzione di distanziale per il montante successivo.

Sotto il bordo del top si avvitano un listello a tutta lunghezza e uno in tratte lunghe quanto i distanziali, aprendo un incastro per il montante. Il top si fissa alla striscia a muro con piastrine metalliche.
a spondina superiore di truciolare nobilitato spesso 40 mm si presta all’incastro di prese di corrente ed eventualmente di interruttori.

L’elemento estraibile

La struttura di arredo della mansarda può essere arricchita con un elemento estraibile: a un pannello frontale vengono fissati una base orizzontale (cui sono avvitate le ruote) e uno verticale (nel centro) che poggia sulla base e regge due ripiani orizzontali a mezza altezza.

Tutti i pannelli sono di MDF; quello frontale è nobilitato e bordato di alluminio e deve prolungarsi verso il pavimento per nascondere le ruote. 

Prima vanno fissati al frontale il pannello di base e quello divisorio lasciandolo debordare verso il basso.
Usando scarti di tavole rettangolari come distanziali, si fissano anche i due ripiani orizzontali.
I bordi superiori dei pannelli frontali vanno rifiniti con angolari d’alluminio e i laterali con piattina d’alluminio.
L’ultima operazione consiste nel fissare le ruote sotto il pannello di base.

Articoli simili

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Tutorial Fai da te

Le guide di Almanacco

No, ma dove si trova? 😃

Hai già guardato l'ultimo numero di FAI DA TE?

È GRATIS! 😱 Vai su: FAIDATE FACILE