Bagno fai da teIdee salvaspazio

Pannello mensola fai da te per il bagno

2
pannello mensola fai da te
 

Una struttura in grado di sostenere ripiani di vetro e supporti per gli accessori da bagno

I sanitari hanno una collocazione vincolata dai collegamenti alla rete idrica di adduzione e scarico; talvolta questo impedisce di sfruttare come si vorrebbe lo spazio, se non è molto, per inserire mobili che ingombrano in profondità anche se sono del tipo a giorno; se invece dispongono di ante può risultare complicato accedere al loro interno.


Questo pannello mensola fai da te a parete che supporta ripiani di vetro inseribili lungo il suo sviluppo, è una buona soluzione. Per la costruzione utilizziamo liste di lamellare da 10 mm lastronato, ovvero con un sottile strato di legno pregiato su una base di massello, come le doghe dei parquet. Tra i singoli pannelli viene lasciata una luce che consente di inserire vari ripiani di vetro da 6 mm, mantenuti in posizione da riscontri di legno fissati con viti dietro ogni singolo pannello. Il tutto è tenuto insieme da due lunghi listelli avvitati sul retro. Un bordino di plastica decorativa incollato lungo lo sviluppo laterale completa la struttura. La sospensione a parete è fornita da due squadrette metalliche che si agganciano a tasselli fissati al muro.


Come realizzare un pannello mensola fai da te

pannello mensola fai da te 5

pannello mensola fai da te 2

1 Sul retro di ogni singolo pannello fissiamo (a circa 100 mm dalle estremità) due riscontri di legno che servono per mantenere in posizione i ripiani di vetro.

pannello mensola fai da te 3

2 Colleghiamo i pannelli con due listelli per tutta la lunghezza della struttura, avvitandoli sulle liste e in battuta sui riscontri di legno. All’estremità superiore fissiamo inoltre due piattine metalliche ad L, forate per la sospensione a parete.

pannello mensola fai da te 4

3 Applichiamo, con silicone, un bordino di alluminio con sezione a U lungo lo sviluppo laterale dei pannelli.

Vedi anche

2 Commenti

  1. Molto interessante mi piacerebbe sapere come prosegue l’operazione

     
    1. Ciao Costantino,

      Per concludere il lavoro non resta che mettere due tasselli a gancio a parete, appendere la struttura e inserire i vetri nelle feritoie.
      I vetri restano liberi, ma è ben difficile che possano scivolare; lo scopo è quello di poterli togliere e mettere variandone l’altezza, a seconda delle esigenze. Tuttalpiù, per maggior sicurezza, si può applicare una striscia di nastro biadesivo alla base dei blocchetti di riscontro posteriori.

       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *