Come sostituire una cartuccia monocomando per il rubinetto del bagno

 

La manutenzione del rubinetto a monocomando si impone quando questo non chiude più bene o vi sono altri segni di malfunzionamento

L’intervento consiste nell’estrarre la cartuccia interna e, se questa è intasata da corpi estranei, eseguire una pulizia accurata di tutte le parti che vengono a contatto con l’acqua, per eliminare ogni particella di calcare o di sabbia.

In alcuni modelli la manopola si smonta allentando la vite a brugola quasi sempre alloggiata sotto la manopola (o sul retro). Si estrae la “cartuccia” e si pulisce l’interno con uno straccio. Se vi sono tracce di calcare si versa un liquido anticalcare e lo si lascia agire per almeno un‘ora, prima di rimontare il tutto e far scorrere abbondante acqua calda per controllare se il problema è risolto. Se il danno è maggiore occorre sostituire la cartuccia con una compatibile.

cartuccia

La grande varietà di rubinetti a monocomando si riflette sulla gamma di cartucce disponibili. Conviene sempre portarsi dietro la cartuccia e indicare la marca del rubinetto quando ne comperiamo una nuova.

COSA SERVE

  • Cacciaviti
  • Liquido o spray anticalcare
  • Nuova cartuccia monocomando
  • Chiave a brugola

monocomando-disegno

La leva superiore aziona una cartuccia in ceramica che apre e chiude l’afflusso dell’acqua. Inoltre miscela, a seconda della rotazione orizzontale, l’acqua calda con quella fredda.

TUTTI I PASSAGGI

allentare-vite

Sollevata la manopola, allentiamo la vite (in genere con chiave a brugola) posta nella parte inferiore; in alcuni modelli è coperta da una mascherina che va rimossa facendo leva con un piccolo cacciavite.

 

asportare-manopola

La manopola può essere asportata scoprendo la cuffia di rotazione sottostante e separandola dall’incastro. Manteniamo in ordine i vari pezzi per averli a portata di mano durante il riassemblaggio.

 

svitare-cuffia

Svitiamo delicatamente la cuffia e raggiungiamo il vano in cui è alloggiata la cartuccia miscelatrice. Già da una prima osservazione possiamo verificare la presenza o meno di residui calcarei.

 

liberare-cartuccia

La cartuccia può essere fissata con viti al corpo del rubinetto. Per liberarla allentiamo e togliamo le viti. Non esercitiamo troppa forza per non danneggiare il rubinetto (utilizziamo uno spray sbloccante).

 

estrarre-cartuccia

Estraiamo la cartuccia e verifichiamo lo stato di usura dei dischi superiore e inferiore. Anche in questo caso lavoriamo delicatamente per non forzare eccessivamente il rubinetto.

 

pulire

Spesso basta pulire con un anticalcare e rimontare la cartuccia, in caso contrario dobbiamo sostituirla con una nuova procedendo in ordine inverso rispetto alla sequenza dello smontaggio.

Articoli simili

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Tutorial Fai da te

Le guide di Almanacco