Manutenzione e riparazione

Come sostituire la cinghia della lavatrice

0
sostituire la cinghia della lavatrice
sostituire la cinghia della lavatrice
 


Perché occorre, talvolta, sostituire la cinghia della lavatrice? Nella maggior parte dei casi l’età dell’elettrodomestico, uno strano rumore e l’immobilità del cestello fanno pensare che la lavatrice sia giunta al capolinea; invece basta sostituire la cinghia strappata e fare un po’ di pulizia dei componenti interni.

La prima cosa da fare per sostituire la cinghia della lavatrice è trovare il modo di aprire il portello e togliere il bucato, azione possibile solo dopo che la lavatrice ha scaricato l’acqua: dopo averla spenta si fa ruotare la manopola dei programmi (altro che selettori a sfioro!) fino alla posizione di centrifuga, quindi si riaccende la macchina e ruotando con circospezione la manopola si intercetta la posizione di scarico dell’acqua. A questo punto si può aprire il portello, togliere la biancheria e cercare di capire cosa non funziona. Se invece vogliamo eseguire una manutenzione a più ampio raggio consigliamo la lettura del nostro articolo sulla manutenzione della lavatrice.

Come sostituire la cinghia della lavatrice

Tempo richiesto: 1 ora e 30 minuti.

Pulizia del motore e supporti rotanti

  1. Scollegamento dalla rete elettrica

    Si scollega la lavatrice dalla rete elettrica, la si sposta in modo da poter accedere al retro (senza mettere in trazione i tubi di mandata e scarico dell’acqua) e si smonta il mantello posteriore togliendo le viti che lo fissano alla carcassa; a seconda del modello, può succedere che il top ne impedisca la rimozione e vada anch’esso smontato nello stesso modo. Il problema balza agli occhi: la cinghia che trasmette il moto al cestello è strappata di netto.scollegamento rete elettrica lavatrice

  2. Disincostrare le feritoie

    Nella maggior parte dei casi è possibile notare che le feritoie di raffreddamento del motore sono quasi completamente occluse dallo sporco. Con un getto d’aria, se si dispone di un piccolo compressore portatile, si possono disincrostare in un attimo.disincrostare feritoie lavatrice

  3. Lubrificare i supporti rotanti

    Con qualche spruzzo di WD-40 Multifunzione Flexible si ripristina il pieno scorrimento dei supporti rotanti, eliminando ogni possibile attrito.

  4. Verificare lo stato dei cuscinetti

    Per scrupolo si effettuano ulteriori controlli: prima di sostituire la cinghia della lavatrice si verifica manualmente lo stato dei cuscinetti su cui è montato il cestello (di solito due). Si prova a farlo girare dando un colpo secco e, se non si avverte rumore metallico, ma la rotazione del cestello produce solo un leggero “soffio”, dovrebbero essere a posto. Come ulteriore verifica si afferra il cestello nei bordi superiore e inferiore e si prova a tirare e spingere, muovendolo con decisione, per accertarsi che non ci siano giochi; qui pare tutto ok e anche la guarnizione dell’oblò non presenta segni di usura che ne suggeriscano la sostituzione.

  5. Annotare il codice della vecchia cinghia

    Prima di buttare la vecchia cinghia trapezoidale bisogna annotare il codice riportato sul suo lato esterno, da fornire al rivenditore di ricambi per avere una nuova cinghia conforme al modello dell’elettrodomestico. Qualora fosse illeggibile, conviene scattare una foto alla targhetta con i dati tecnici e portarla con sé, facendo attenzione che siano riconoscibili marca, modello e numero di serie della lavatrice.

  6. Montare la nuova cinghia

    Per montare la nuova cinghia la si calza sulla puleggia calettata sull’albero motore (quella piccola) e poi si inserisce la cinghia nella puleggia grande che fa ruotare il cestello; per portarla interamente dentro la gola occorre ruotare la puleggia in senso antiorario. In questa tipologia di trasmissione il peso del motore fa da tendicinghia e non serve alcuna particolare registrazione.sostituire la cinghia della lavatrice

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *