Riciclo creativo

Scrivania modulare fai da te

0
scrivania modulare, scrivania modulare fai da te, scriviania fai da te, costruire una scrivania
 

Costruzione passo-passo di una scrivania modulare recuperando due vecchi pensili

scrivania modulare, scrivania modulare fai da te, scriviania fai da te, costruire una scrivaniaAlcuni mobili, sebbene nascano con una specifica destinazione d’uso, possono essere utilizzati anche per altre applicazioni, unico limite è la fantasia e la capacità di reinterpretare la loro funzione, specialmente quando vengono surclassati da nuove tendenze. È il caso di una coppia di pensili dismessi, ma ancora in buono stato, che possono essere riutilizzati come contenitori anche senza sospenderli, facendoli diventare i supporti per una scrivania modulare che, al tempo stesso, permette di avere tutto l’occorrente ben riposto e a portata di mano. Ma l’estro non si ferma qui, all’idea “statica” si può conferire mobilità mettendo i pensili su ruote e facendo in modo che la scrivania modulare fai da te, invece di ingombrare l’ambiente anche quando non serve, possa essere scomposta e occupare uno spazio ridotto a parete, senza per questo rinunciare alla funzione primaria dei contenitori.

Cosa serve per realizzare la scrivania modulare

scrivania modulare, scrivania modulare fai da te, scriviania fai da te, costruire una scrivania

✓ Due pensili di recupero
✓ Truciolare bilaminato da 15 mm
✓ 8 ruote piroettanti ø 50 mm
✓ Bordo melamminico, colla di montaggio
✓ Pistola per estrusione, cerniera a metro, viti, spine di legno ø 8 mm

Scrivania modulare fai da te

scrivania modulare, scrivania modulare fai da te, scriviania fai da te, costruire una scrivania

  1. Da uno dei due pensili asportiamo le ante e le rispettive cerniere metalliche, per utilizzarlo come scaffale a giorno. Un avvitatore a batteria ci consente di allentare le viti con una presa sicura.
  2. I bordi dei pannelli di truciolare bilaminato vanno ricoperti con bordino melamminico preincollato. Utilizziamo il ferro da stiro interponendo un pezzo di tessuto tra esso e il bordino.
  3. Le eccedenze di bordo melamminico si asportano utilizzando l’apposito rifilatore o un cutter. Rifiniamo con qualche passata di lima sugli spigoli, lavorando dall’esterno verso l’interno. 
  4. Sul top dei pensili, previa stesura di alcuni cordoni di adesivo strutturale, fissiamo un pannello di truciolare bilaminato. Poniamo alcuni pesi sopra il piano e lasciamo stabilizzare l’incollaggio per 24 ore.
  5. Capovolgiamo su un piano uno dei pensili, affianchiamo il pannello che servirà da scrivania, ben allineato, e avvitiamo a entrambi la cerniera a metro che permetterà di ripiegarlo lungo il dorso.
  6. Sotto la base di entrambi i moduli fissiamo, con viti, quattro ruote piroettanti che hanno la funzione di renderli facilmente spostabili. È bene che almeno le quattro frontali siano provviste di blocco. 

Spinatura del piano

scrivania modulare, scrivania modulare fai da te, scriviania fai da te, costruire una scrivania

La larghezza del top del pensile libero dev’essere un paio di centimetri inferiore rispetto a quella del pensile stesso, affinché sollevando la scrivania incernierata all’altro pensile possa disporre di un appoggio e rimanere in piano. Per ottenere un’unione stabile anche in caso di spostamento, pratichiamo due fori in questo spazio, a circa 3 cm dai fianchi, inseriamo i copiatori a cappellotto e copiamo i fori sulla faccia inferiore del ripiano. Inseriamo poi in quelli sul mobile una coppia di spine, in modo che la scrivania si incastri su di esse.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *