Forare

Come forare i metalli

0
forare metalli
 

Vediamo il funzionamento degli utensili e i passaggi utili per forare i metalli senza troppa fatica e senza rovinare i nostri strumenti

Gli utensili che utilizziamo nei lavori di bricolage devono essere adatti al materiale che viene trattato di volta in volta: il lavoro diventa più facile e il risultato è garantito. Un buon fai da te sa bene che anche il miglior trapano può poco o nulla se le punte non sono di buona qualità. 

L’ottimismo con cui qualsiasi lavoro di bricolage, per importante che sia, deve essere affrontato, ha come solida base la certezza del funzionamento e dell’efficacia degli utensili che stiamo per usare. Spesso la grande robustezza e l’affidabilità delle macchine professionali non garantiscono la riuscita dell’opera, cosa che solitamente si attua con la semplice scelta dell’utensile idoneo.

HSS: COS´È E COSA FA
L´acciaio super rapido, conosciuto con la sigla HSS (High Speed Steel) è un materiale molto usato nella fabbricazione di utensili per la lavorazione dei materiali (frese per il tornio, punte da trapano, dischi da taglio, ecc). Le proprietà di taglio degli utensili in HSS sono nettamente superiori a quelle in acciaio al carbonio; i vantaggi risiedono anche nella possibilità di lavorare a temperature più alte senza perdere le proprietà di taglio.
Nelle punte per trapano vengono addizionate anche sostanze come il cobalto ed il titanio che attribuiscono caratteristiche supplementari, come la maggior resistenza e il minor sviluppo di calore a seguito del bassissimo attrito sul materiale da forare, sebbene sia vivamente consigliato l’uso del liquido di raffreddamento.

SEGHE A TAZZA A TUTTA POTENZA

  1. La composizione del tagliente e la conformazione dei singoli denti conferiscono a molte seghe a tazza la capacità di tagliare legno e metallo, compreso quello non ferroso, l’alluminio e l’acciaio inox. Molte sono dotate di sistemi di attacco rapido che facilitano la sostituzione sia della lama, sia della punta di centratura. I diametri disponibili vanno dai 14 ai 152 mm.
  2. Le lamiere sottili, che siano di rame, ottone, bronzo o acciaio inox, richiedono lame con caratteristiche che facilitino la precisione del taglio. Questo si ottiene con inclinazione e profilo dei denti studiati appositamente. Alcuni accorgimenti sono di aiuto nell’esecuzione di lavori ripetitivi: per esempio, la molla centrale agevola l’espulsione automatica dalla tazza del pezzo tagliato.

REGOLE D´ORO DEL FAI DA TE

  1. Con punte al cobalto e al titanio è fortemente consigliato il raffreddamento durante la foratura: si moltiplica di 5 o 6 volte la durata della punta stessa. A seconda del materiale su cui si opera si utilizza acqua o lubrificante.
  2. L’uso del trapano montato su supporto a colonna, permette una maggiore precisione nella foratura anche su oggetti con forme “difficili”.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *