Dalla redazionePensiero far da sé

Legno, mon amour!

0
 

Tratto da “Far da sé n.524 – Aprile/Maggio 2022″

Autore: Nicla de Carolis

Sostenibilità ed ecologia sono temi oggi sentiti, anche se non abbastanza, che coinvolgono tutti i settori e tutta la nostra vita.
A proposito di sostenibilità salta subito all’occhio quanto il legno sia il materiale che eccelle per il suo basso impatto ecologico anche perché abbonda nel nostro Paese e potremmo essere quasi autonomi per il fabbisogno nazionale, visto che il 38% del nostro territorio è coperto da boschi. Finora si è preferito importare il legno per mancanza di programmazione nella gestione dei boschi, vincoli, burocrazia, mancanza di viabilità, difficoltà che potrebbero essere superate mettendole tra le priorità da portare avanti in questo periodo di transizione ecologica: i risultati concreti si vedrebbero in tempi stretti, generando un processo virtuoso a cascata grazie alla drastica riduzione delle importazioni, a un impulso all’economia locale, a un giovamento per l’ambiente con minori emissioni di CO2.

Basti pensare ai vantaggi delle centrali che producono energia elettrica a biomassa, in gran parte legname risultante dalle potature, in montagna o in prossimità di boschi dove la materia prima si trova praticamente sul posto. E poi il legno non è solo energia: parliamo ad esempio dei nuovi sistemi costruttivi che, anche per l’uso di questo materiale, consentono addirittura di ottenere case passive, ovvero a bassissima richiesta di energia, competitive in termini di costi di costruzione e sicure dal punto di vista sismico.

Ma chi fa da sé sa bene che il legno è il re dei materiali per la sua facile reperibilità, per le sue varietà che lo rendono adatto a infiniti utilizzi, per la sua lavorazione semplice, per la sua resistenza, per la possibilità di soddisfare qualsiasi gusto, dal mobile moderno a quello in stile, per il suo valore nel tempo, per la sua piacevolezza al tatto. L’interessante guida di questo numero da pagina 34 fornisce indicazioni per tagliare bene il legno, uno dei primi passi dopo la progettazione di una qualsiasi realizzazione. E poi a pagina 46 troviamo addirittura un elegante e originale lavabo costruito in multistrato marino. Ma per avvalorare la tesi “legno re dei materiali” basta sfogliare le pagine dedicate alle vostre realizzazioni: dalla fontanella, alla libreria, alla casetta sull’albero il materiale è lui, legno, mon amour!

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *