Riciclo creativo

Essiccatore fai da te da un bidone aspiratutto

0
essiccatore fai da te
 

Recuperando un vecchio bidone aspiratutto possiamo realizzare un efficace essiccatore fai da te

materiale di recuperoIl nostro lettore Argeo Caferri ha costruito un ingegnoso essiccatore fai da te che può essere utilissimo a chiunque.

L’essiccatore fai da te è realizzato a partire da un bidone aspiratutto di recupero, mentre i cestelli per l’essiccazione devono essere, per motivi igienici, rigorosamente nuovi e in acciaio inox, con la stessa circonferenza del bidone.


Questo viene privato del suo motore, dotato di larghi fori sul fondo per aerazione, sverniciato (leggi la nostra guida per sverniciare) e riverniciato con vernice spray termoresistente; si irrobustisce il bordo superiore con una lamina di alluminio, vi si inserisce in basso un motore aspirante per cappe tenuto fermo da supporti a L; una resistenza viene bloccata su supporto rigido di alluminio, a debita distanza da motore e cestelli.

Il tutto si collega con una serie di interruttori posti su una piastra da un lato del bidone: uno per dare corrente, uno per regolare le due velocità del motore dell’essiccatore fai da te, uno per regolare la resistenza mediante un diodo, allo scopo di dimezzarne la potenza.

Cosa serve per costruire un essiccatore fai da te

  • Sega a tazza;
  • sega per metalli;
  • martello;
  • rivettatrice;
  • trapano;
  • cacciavite;
  • 4 cestelli in acciaio inox;
  • 1 bidone aspiratutto di recupero;
  • 1 motore per cappe aspiranti a due velocità;
  • 1 resistenza elettrica da forno scaldavivande;
  • lamiera in alluminio spessore 8/10 di mm;
  • 1 diodo;
  • 2 interruttori;
  • 1 commutatore;
  • rivetti metallici;
  • 1 cerniera;
  • viti;
  • vernice spray termoresistente nera

come è fatto un essiccatore

taglio sportello essiccatore

Si taglia una finestra sul lato del bidone e vi si collega uno sportello in lamiera su cui si inseriscono gli interruttori, rivettato a una cerniera e bloccato sull’altro lato da due viti autofilettanti. Il materiale è tutto di recupero , tranne i cestelli e gli interruttori: la spesa totale è di circa 50 euro contro i 130 dei costosi prodotti in commercio, ma l’efficienza è la stessa.

Schema elettrico dell’essiccatore fai da te

schema elettrico essiccatore

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *