Pitturare casa

Dipingere pareti di casa | Come preparare il muro

0
dipingere pareti
 

Una buona preparazione del muro è fondamentale per dipingere pareti nella maniera corretta, onde evitare scrostature e altri problemi

Dipingere pareti prevede un lavoro di preparazione del muro necessario alla buona riuscita del lavoro. Si inizia rimuovendo polvere e ragnatele, poi controllando accuratamente i muri. Se la vecchia pittura è molto scrostata, va rimossa con un raschietto.

preparazione del muro

Tutti i danni del muro vanno riparati a cominciare dai distacchi parziali di intonaco, per passare a crepe, piccoli buchi, spigoli sbrecciati: usiamo paste già pronte o stucco in polvere da diluire con acqua. 


La stuccatura la eseguiamo “a tirare”, premendo per far penetrare lo stucco in profondità. A stucco asciutto rifiniamo con carta vetrata fine. Segue un’applicazione generale di fondo fissativo.

Occorrente per dipingere pareti

  • Spatola, spazzola 
  • Raschietto, manara, scalpello  
  • Stucco, fondo fissativo  
  • Carta vetrata  
  • Plafoncino, pennelli 
  • Rullo 

Come preparare il muro

tempera
Passando la mano sulla finitura, se questa lascia uno strato di polvere sulle dita è sicuramente una tempera. In questo caso, prima di applicare la nuova pittura, dobbiamo stendere un fissativo.
dipingere pareti
Anche se all’apparenza la superficie appare priva di vizi, può nascondere frammenti prossimi al distacco. Per sicurezza strofiniamo il muro con una spazzola di saggina, eliminando parti friabili.
preparazione del muro
L’umidità può infiltrarsi in profondità, arrivando a rendere friabile non solo la finitura, ma anche lo strato di intonaco sottostante. Dopo la rimozione, prima di dipingere pareti, stendiamo un prodotto rasante.
manara
Una superficie poco uniforme può essere resa più liscia applicando uno strato sottile di un prodotto a consistenza pastosa (arenino). Eseguiamo questo lavoro utilizzando la manara.
preparazione del muro con stucco
Nei fori più grandi è preferibile inserire una spina di faggio o della carta pressata prima di procedere alla stuccatura superficiale, per evitare che il ritiro dello stucco provochi crepe o depressioni.
carta vetrata
Lo stucco dev’essere ben asciutto anche in profondità prima di lisciare la superficie con carta vetrata. Scegliamo la grana in base all’aspetto più o meno rustico del muro.

Fissativo isolante

Il fissativo, oltre a isolare la parete dalle infiltrazioni esterne, consolida le superfici porose e povere di legante, impedendo che assorbano troppa pittura e facilitandone l’ancoraggio.

fissativo isolante

Di solito si applica piuttosto denso. Se si vogliono dipingere pareti colorate è meglio colorarlo con gocce di pigmento perché assuma una tonalità simile alla pittura scelta. Per questa operazione preliminare si usa il plafoncino o il rullo.

dipingere pareti plafoncino

Tempi da rispettare

Gli interventi di preparazione del muro e di tinteggiatura vanno preferibilmente svolti a primavera inoltrata, quando non c’è il rischio di temperature troppo basse o troppo alte che possano compromettere il lavoro.

Un muro di nuova costruzione va lasciato asciugare per almeno un mese prima di qualsiasi finitura. Solo dopo tale periodo sarà possibile svolgere i lavori di preparazione e finalmente dipingere casa.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *